Nella Seleçao cresce la paura di vincere

Paulinho, Oscar e Parreira temono l'esordio con la Croazia.

by   |  LETTURE 636
Nella Seleçao cresce la paura di vincere

Il Brasile è sicuro, troppo sicuro di vincere e si sa che la sicurezza spesso può giocare brutti scherzi. La pressione del paese cresce giorno dopo giorno sulle spalle dei giocatori verdeoro e questo potrebbe andare a discapito della buona riuscita del torneo, a cominciare dall'esordio contro la Croazia.

"Come in tutte le nostre gare d'esordio sarà una sfida molto complicata. La prima partita di un Mondiale di calcio è tesa, e in più giochiamo a nostra casa. Questa tensione sarà un avversario in più", ha detto il giocatore del Tottenham, Paulinho.

Gli ha fatto eco il fantasista del Chelsea, Oscar: "Gli esordi sono sempre complicati, ma speriamo che il Brasile ottenga un grande risultato".

"Ha messo le mani avanti anche il coordinatore tecnico Carlos Alberto Parreira, oggi assistente di Felipe Scolari: "Basta osservare gli ultimi esordi per vedere il nervosismo che c'è. Nel 2006 abbiamo battuto la Croazia per appena 1-0 ed è stata una partita molto nervosa. La tendenza è che quella tensione si ripeta", ha spiegato l'ex ct.