Del Bosque: "non siamo i favoriti"

Il ct della spagna cerca di nascondere le carte

by   |  LETTURE 740
Del Bosque: "non siamo i favoriti"

Stavolta Del Bosque ha giocato a nascondino con la stampa. E' naturale che dopo un doppio titolo Europeo con in mezzo quello Mondiale, gli occhi di tutti siano sulla sua Spagna. Così, il tecnico di Salamanca, ha preferito gettare nell'ombra i suoi ragazzi.

Le dichiarazioni strategiche di Del Bosque sono state queste: "la vittoria con El Salvador è stata pulita, siamo in buona condizione ma non credo che partiamo favoriti. Il Brasile è fortissimo e gioca in casa, abbiamo visto tutti un anno fa nella Confederations Cup cosa possono fare i verdeoro quando il loro pubblico li supporta. Neymar è giovane ma è già un fuoriclasse e la loro difesa è quasi impenetrabile. La Germania e l'Italia restano nazionali temibili e l'Argentina ha un attacco pauroso. Posso dire che stavolta non partiamo favoriti, ma ce la metteremo tutta per confermare il titolo."

Infine, due parole per David Villa, mattatore dell'ultima amichevole con una doppietta: "David è ancora oggi uno dei migliori attaccanti in area di rigore, non mi sarei mai privato di un giocatore con queste qualità".

Del Bosque a 63 anni vanta uno dei migliori palmarès individuali avendo vinto tutte le maggiori competizioni con il club e con la nazionale.