Un, due, tre Costa Rica

Il Costa Rica va sotto con l'Uruguay ma nel secondo tempo ribalta il risultato.

by   |  LETTURE 544
Un, due, tre Costa Rica

Il Costa Rica che non ti aspetti. Dopo la netta vittoria dell'Olanca contro la Spagna, la vittoria dei centroamericani contro l'Uruguay è la seconda sorpresa di questa Coppa del Mondo in Brasile. Andato sotto di un gol, il Costa Rica ha riordinato le idee nell'intervallo e con 45 minuti micidiali ha steso i campioni in carica del Sud America.

AL 24', però, era stato l'Uruguay a portarsi avanti con Cavani dal dischetto. Il penalty era stato concesso per una netta trattenuta in area di Diaz su Lugano che tentava di andare a colpire di testa su punizione di Forlan. Freddo l'ex attaccante del Napoli a battere Navas con un destro molto forte e angolato, anche se il portiere aveva intuito la traiettoria.

Nella ripresa la micidiale riscossa dei 'los ticos' con un grande Campbell, talento dell'Arsenal - nell'ultima stagione in prestito all'Olympiakos -. Al 9' l'attaccante è stato bravo a pareggiare raccogliendo un cross dalla destra di Bolanos, ha controllato e, di sinistro, con un potente diagonale, ha fulminato un paralizzato Muslera. Quattro minuti e il Costa Rica è andato avanti:  la magistrale punizione di Bolanos, calciata da destra verso sinistra, con traiettoria lunga e precisa è arrivata sulla testa di Duarte che, a un paio di metri dal palo, ha insaccato di testa, dopo una perfetta torsione.

A cinque minuti dal termine il colpo del definitivo ko:  Urena viene pescato in area da Campbell e, incrociando da destra verso sinistra, ha battuto in uscita un Muslera stasera non parso al meglio.