Sbaglia il rigore tirando col "cucchiaio", licenziato in tronco

Licenziato Bendix Parra, attaccante dell'Independiente de Campo Grande: il suo errore è costato 4.300 euro ad ogni compagno di squadra

by   |  LETTURE 614
Sbaglia il rigore tirando col "cucchiaio", licenziato in tronco

Il "cucchiaio" da sempre è uno dei tocchi più pregevoli nel mondo del calcio. Protagonista principale in Italia è Francesco Totti, ma ricorderemo benissimo anche quello a Euro 2012 di Andrea Pirlo.

Molti però sbagliano, è capitato a Maicosuel che impedì all'Udinese di raggiungere la fase a gironi di Champions League. Oggi però ci arriva una particolare storia dalla Copa Sudamericana. Bendix Parra ha provato il cucchiaio, tentativo goffo parato dal portiere che è rimasto immobile.

L'errore di Parra è risultato fatale, per i suoi compagni e in misura ancora maggiore per il diretto interessato. Se l'Independiente de Campo Grande ha dovuto dire addio alla competizione, infatti, l'attaccante dei paraguaiani si è visto recapitare sul tavolo una lettera a firma del suo presidente.

Il giocatore, infatti, è stato licenziato in tronco. La motivazione della scelta del club sarebbe legata in particolare a ragioni economiche: il passaggio al turno successivo avrebbe fruttato nelle tasche di ogni calciatore 30 milioni di guaranì (circa 4.300 euro), oltre agli incassi al botteghino di cui il club dovrà fare a meno, una cifra considerevole per il calcio a quei livelli.

Il giocatore ha poi commentato su Twitter: "Dopo la rescissione del contratto si è venuta a creare una situazione molto difficile, ma la vita va avanti"