Qualificazione Europei - Gruppo F

Storica vittoria di Malta sulle Isole Far Oer. Vincono anche Spagna e Svezia.

by   |  LETTURE 226
Qualificazione Europei - Gruppo F

Sono tre le partite giocate dal Gruppo F per quanto riguarda queste qualificazioni, cioè Malta-Isole Far Oer, Spagna-Norvegia e Svezia-Romania. Ecco i tre risultati:

  • Malta 2-1 Isole Far Oer
  • Spagna 2-1 Norvegia
  • Svezia 2-1 Romania
Scontro tra la 185° e la 99° del Ranking Fifa, cioè Malta e Isole Far Oer.

In questo caso però la classifica non conta, visto che Malta (185°) ha conquistato subito tre punti preziosissimi ai danni delle Isole Far Oer (99°). I padroni di casa passano in vantaggio al 13° minuto grazie al colpo di testa del n°10 Nwoko.

Nella ripresa si accende la partita: al 62° alle Isole Far Oer viene assegnato un calcio di rigore per un fallo di mano di Agius, poi espulso; sul dischetto va Hendriksson ma si fa parare il tiro da Bonello. Malta, in dieci uomini, trova addirittura il gol del 2-0 grazie ad un penalty tirato da Borg al 77°.

Le Isole accorciano le distanze troppo tardi, precisamente al 98°, con il colpo di testa Thomsen. Vince con difficoltà la Spagna, che batte 2-1 la Norvegia. Al 16° passano in vantaggio le furie rosse con Rodrigo, sfruttando al meglio un assist al bacio di Jordi Alba.

Sembra quasi che la partita stesse in mano ai padroni di casa, ma nella ripresa l'arbitro concede un calcio di rigore alla Norvegia per un fallo di Inigo Martinez su Johnsen; dal dischetto va Joshua King che non sbaglia e mette in parità il risultato.

Non passano neanche 10 minuti e l'arbitro concede un altro calcio di rigore, questa volta però alla Spagna per un fallo netto di Jarstein su Morata. Il rigore lo realizza Sergio Ramos, che non sbaglia e porta alla vittoria la propria squadra.

Anche Svezia-Romania finisce con il risultato di 2-1. Il primo gol arriva al 33° con Quaison che anticipa sia difesa che portiere. Pochi minuti più tardi arriva il raddoppio della Svezia con Claesson, che trova al limite dell'area un pallone vacante e calcia diretto in porta, trovando quindi la rete.

Nella ripresa la difesa svedese si destrae troppo e al 58° la Romania trova il gol grazie a Keseru, dopo l'ottima giocata di Marin.