Qualificazione Europei - Gruppo I

Il Belgio batte la Russia con un netto 3-1. Quasi a sorpresa vince anche il Kazakistan ai danni della Scozia. Tutto semplice per il Cipro ai danni del San Marino

by   |  LETTURE 212
Qualificazione Europei - Gruppo I

Si sono giocate 3 partite del Gruppo I per quanto riguarda la Qualificazione agli Europei 2020: Belgio-Russia, Kazakistan-Scozia e Cipro-San Marino. Ecco qui i risultati degli incontri:

  • Belgio 3-1 Russia
  • Kazakistan 3-0 Scozia
  • Cipro 5-0 San Marino
Vittoria un po' a sorpresa da parte del Kazakistan che, in casa, batte per tre reti a zero la Scozia.

Passano in vantaggio i padroni di casa al 6° minuto con Pertsukh, che sfrutta un lancio lungo perfetto da parte di Merkel, mettendo la palla poi sotto l'incrocio. Quattro minuti più tardi arriva subito il raddoppio del Kazakistan con Vorogovskiy, anche qui lui sfrutta un passaggio lungo verticale perfetto di Kuat che taglia al centro tutta la squadra scozzese.

Assolutamente perfetti gli assist di Merkel e di Kuat. Nella ripresa il Kazakistan trova anche la terza rete con il colpo di testa di Zainutdinov, su assist di Suyumbayev. Passeggiata per il Cipro che con tranquillità si sbarazza facilmente del San Marino.

Passano in vantaggio i ciprioti al 19° con Sotiriou su calcio di rigore. Pochi minuti più tardi viene assegnato un altro penalty, che viene realizzato sempre da Sotiriou. Il 3° gol arriva al 26° con Kousoulos mentre il 4° arriva qualche minuto dopo grazie ad Efrem.

Nella ripresa il San Marino prova non prendere un imbarcata ma al 56° Laifis segna il gol del 5-0. Subito scontro tra Belgio e Russia, le due possibili favorite al passaggio del turno e quindi alla qualificazione alla fase finale del torneo.

Passano in vantaggio i diavoli rossi al 14° con Tielemans, che dal limite dell'area lascia partite un destro potente. Neanche 120 secondi e la Russia trova il gol del pareggio a causa del pasticcio combinato da Courtois, che aspetta troppo a rilanciare e di destro, non il suo piede migliore, sbaglia il passaggio dandola a Cheryshev che a porta vuota non sbaglia.

Al 45° viene assegnato un penalty ai padroni di casa per un fallo di Zhirkov su Hazard: sul dischetto si presenta proprio il n° 10 che non sbaglia e porta avanti i suoi. Nella ripresa prova la Russia a cambiare le sorti del match ma alla fine è il Belgio che ha la meglio, arrivando a segnare il gol del 3-1 all'88°, grazie al solito Hazard. Al 90° viene espulso Golovin per doppia ammonizione.