Risultati ottavi di andata Europa League

Pareggia l'Inter a Francoforte mentre il Napoli vince con un netto 3 a 0. Cade l'Arsenal contro il Rennes mentre bene il Chelsea. Ok Dinamo Zagabria, Villarreal e Valencia.

by   |  LETTURE 381
Risultati ottavi di andata Europa League

Alle 18.55 si sono giocate Eintracht Francoforte-Inter, Dinamo Zagabria-Benfica, Siviglia-Slavia Praga, Rennes-Arsenal e Zenit San Pietroburgo-Villareal. Parreggio senza gol tra l'Eintracht e l'Inter, con i nerazzurri che non sfruttano al meglio un calcio di rigore calciato da Brozovic e parato da Trapp.

I protagonisti della partita infatti sono stati entrambi i portieri che si sono fatti trovare pronti. Tegola per Spalletti che perde Ivan Perisic per infortunio. Vince a sorpresa la Dinamo Zagabria contro il Benfica grazie al rigore realizzato da Bruno Petkovic al 38° minuto del primo tempo.

Lage perde per infortunio al 35° Seferovic. Pareggio sorprendente quello tra Siviglia e Slavia Praga, con gli spagnoli favoriti alla vigilia per la vittoria. Apre subito le danze il solito Ben Yedder al 1° minuto. Al 25° pareggia lo Slavia con un gran gol dalla distanza di Stoch; 3 minuti più tardi torna om vantaggio il Siviglia con Murin El Haddadi di sinistro al volo da calcio d'angolo.

Al 39° lo Slavia, con molta fortuna, pareggia di nuovo la partita con Kral. Problemi per Machin che perde per infortunio due uomini importanti come Vaclik alla fine del primo tempo e Wober. Vittoria importantissima per il Rennes che batte l'Arsenal con un bel 3-1.

Passano in vantaggio i gunners con Iwobi al 3° minuto del primo tempo. Rimangono poi in 10 gli inglese per la doppia ammonizione di Sokratis e, da quel calcio di punizione, dopo che la barriera ha ribattuto la punizione, Bourigeaud segna il gol dell'1 a 1.

Nella ripresa passano in vantaggio i padroni di casa grazie all'autogol causato da Monreal al 65° e Sarr, all'88° chiude definitivamente la partita, segnando il gol del 3-1. Cade lo Zenit in casa contro il Villareal che in Europa cambia completamente pelle, visto che in campionato lottano per non retrocedere.

I primi due gol arrivano tra il 33° e il 35° minuto: il primo lo segna Iborra mentre il secondo è il gol del pareggio dei russi con Azmoun. Nel secondo tempo Moreno porta in vantaggio il Villareal e al 71° Morlanes sigla il 3° gol della propria squadra.

Alle 21 invece si sono giocare Chelsea-Dinamo Kiev, Napoli-Salisburgo e Valencia-Krasnodar. Tutto semplice per il Chelsea di Sarri che vince con un netto 3 a 0 sulla Dinamo Kiev ed ora gli inglesi sono ad un passo ad accedere ai quarti di finali del torneo.

Apre le marcature Pedro al 17° minuto grazie all'assist di Giroud. Al 65° Willian segna un gran gol direttamente da calcio di punizione e infine al 90° Hudson-Odoi, entrato dalla panchina, chiude definitivamente la partita.

Stesso discorso anche per il Napoli di Carlo Ancelotti, che senza problemi si sbarazza facilmente del Salisburgo con un netto 3 a 0. Al 10° minuto Milik porta in vantaggio gli azzurri e poco più tardi Callejon sigla il secondo gol del Napoli.

Nel secondo tempo, Onguene, difensore del Salisburgo, devia sfortunamente la palla nella propria porta, porta il Napoli a quota tre reti. Rischia molto il Valencia ma alla fine riesce a vincere 2 a 1 contro il sorprendente Krasnodar.

Nel giro di 12 minuto Rodrigo segna la sua doppietta personale, precisamente al 12° minuto di sinistro la piazza sotto l'incrocio e al 24°, sempre di sinistro, la piazza alla sinistra del portiere Safonov. Riaprono la partita i russi al 63° con Claesson.