L'ANARCHICO #6 - Nel nome di Sirigu

Il Toro va preso per le corna e Salvatore Sirigu sembra aver capito sul serio come farlo.

by   |  LETTURE 318
L'ANARCHICO #6 - Nel nome di Sirigu

Salvatore Sirigu non è un portiere come tutti gli altri, è un ragazzo che si è sempre accorciato le maniche e non ha mai perso la voglia di lavorare anche quando altri più grandi o dirigenti vari non credevano davvero in lui.

La sua esperienza con il Palermo lo ha fatto esplodere e quella con il Paris Saint Germain maturare fino ad essere il personaggio che è oggi e cioè un portiere da sempre meritevole di giocare per la nazionale di calcio italiana e di meritare rispetto.

A conferma di questo concetto vi è la grande prestazione che Salvatore ha regalato ieri sera in quel del San Paolo, una performance che ha portato il suo toro a portarsi a casa un punto d'oro contro una formazione nettamente superiore per nomi e gioco in campo.

Probabilmente è proprio Sirigu la punta di diamante che ha tra le mani Walter Mazzarri che, al contrario delle tante squadre da lui allenate, non riesce ancora a far sbloccare in modo continuo il gallo e capitano del club, Belotti.

Il bomber della nazionale ha bisogno di trovare una certa continuità sotto porta, ma i goal arrivano con il contagocce e tanti ragazzi fantacalcisti probabilmente hanno optato per sostituitlo nel mercato di riparazione; vuoi anche un Simone Zaza che non sta regalando perle o supporto, ma con Iago Falque la speranza è l'ultima a morire.

Tornando a Sirigu, ha vissuto troppo tempo nell'ombra di Buffon prima e di Donnarumma oggi, quando tutti siamo consapevoli quanto davvero meritasse una maglia da titolare anche con la nazionale. I pensieri possono essere diversi, ma rispettabili e se le stagioni co Siviglia e Osasuna non sono state delle migliori, con i granata Sirigu ha iniziato fin da subito a vivere e giocare con prestazioni da alto profilo.

è davvero un signor portiere che ogni club grande, medio o piccolo dovrebbe necessitare o meglio, sperare e pregare di avere con se. Umile, mai al centro dei media per una vita privata da canaglia, no, Sirigu è un professionista serio e un uomo vero che definisco INDISPENSABILE non solo per portare punti a casa, ma in particolare per strappare quel sospiro si sollievo ai propri sostenitori. Il Toro va preso per le corna, lui l'ha capito bene.