Risultati sedicesimi andata di Europa League

Cade la Lazio in casa contro il Siviglia. Bene invece Inter e Napoli.

by   |  LETTURE 281
Risultati sedicesimi andata di Europa League

Andata dei sedicesimi di Europa League che ha regalato non poche emozioni. Cade l'Arsenal in casa del BATE Borisov, che vince grazie al gol decisivo di Dragun al 45°. Inoltre i Gunners rimangono in 10 per l'espulsioni di Lacazette all'85° minuto.

Colpaccio invece del Benfica in casa dei turchi del Galatasaray. Passano in vantaggio i portoghesi al 27° minuto con il rigore di Salvio, che poi perdono al 48° per infortunio. I turchi al 54° trovano il pareggio con Luyindava ma 10 minuti più tardi i portoghesi ritrovano il vantaggio con Seferovic.

La Lazio perde in casa contro il Siviglia. Il gol decisivo lo segna il bomber della squadra Ben Yedder al 22°. Giornata nera per i biancocelesti che perdono per infortunio Luis Alberto e Bastos. Pareggio con 4 gol tra Olympiacos e Dynamo Kiev.

Vanno in vantaggio i padroni di casa dopo neanche 10 minuti con Ahmed Hassan. Al 27° la Dynamo pareggia i conti con il gol di Buyalskyy ma verso la fine del primo tempo subiscono il gol del 2 a 1 siglato dall'ex viola Gil Dias.

Sembra chiusa cosi ma all'89° gli ucraini trovano il gol del pareggio con Verbic. Pareggio con 6 gol quello tra il Rennes e Real Betis. Subito in vantaggio i francesi con Hunou. Pochi minuti più tardi trovano anche il raddoppio con uno sfortunato autogol di Javi Garcia.

Al 32° riapre la partita il talento Lo Celso ma all'ultimo minuto del primo tempo Ben Arfa, su rigore, porta la distanza di nuovo a 2 gol. Nella ripresa accorcia le distante il Betis con Sidnei, su assist dell'eterno Joaquin e, infine, al 90° pareggiano gli spagnoli con Lainez.

Vince l'Inter, orfana di Icardi, contro il Rapid Vienna. Ci pensa di nuovo Lautaro Martinez, che si procura il rigore e poi lo realizza. Soffre ma vince anche il Chelsea di Maurizio Sarri. Alla mezz'ora di gioca vanno in vantaggio i Blues con Ross Barkley.

Nella ripresa, dopo l'ora di gioco, raddoppiano gli inglesi con Olivier Giroud con un gran gol di tacco. Riapre la partita e la possibilità di qualificarsi il Malmo con Christiansen all'80°. Tutto semplice per il Valencia di Marcelino che passa 0-2 sul Celtic Park.

Ci pensa prima Cheryshev, su assist di Sobrino, a portare in vantaggio la propria squadra e infine chiude i conti al 49° Ruben Sobrino, questa volta su assist di Cheryshev. Vittoria importantissima per il Viktoria Plzen contro un'ottima Dinamo Zagabria.

In vantaggio vanno però i croati con Dani Olmo. La ribaltano i cechi con la doppietta del difensore Pernica che prima pareggia i conti al 54° minuto e poi porta in vantaggio il Viktoria all'83°. Vince anche il Napoli a Zurigo.

Segna subito Insigne all'11° celebrando al meglio la prima da capitano dopo l'addio di Hamsik. 10 minuti più tardi raddoppiano gli azzurri con Callejon e al 77° lo spagnolo serve al meglio Zielinski che porta sul 0-3 il risultato.

All'83 segna il gol della bandiera Kololli su rigore. Cade in casa lo Sporting Lisbona con il Villareal. La partita viene decisa nei primissimi minuti con il gol di Pedraza. Al 76° rimane in 10 lo Sporting per l'espulsione per doppia ammonizione di Marcos Acuna.

Altro pareggio con 4 gol tra Shakhtar e Eintracht. Nei primi unidici minuti accade di tutto: al 7° minuto vanno in vantaggio i tedeschi con Hinteregger; due minuti più tardi pareggiano gli ucraini con Marlos su rigore e infine, all'11° i padroni di casa rimangono in 10 per la doppia ammonizione, quindi espulsione, di Taras Stepanenko.

Nella ripresa l'Eintracht ripassa in vantaggio con Kostic ma i padroni di casa non ci stanno e pareggiano la partita con Taison al 67°. Pareggio senza gol quello tra Slavia Praga-Genk e Krasnodar-Bayer Leverkusen.