Messi supereroe: salva ostaggio in Nigeria

Curiosità dall'Argentina

by   |  LETTURE 1346
Messi supereroe: salva ostaggio in Nigeria

Spesso si associano i supereroi ai calciatori: così Zenga, ad esempio, era l'uomo ragno e Giovinco la formica atomica. E Messi potrebbe essere Superman, a dispetto dei suoi 169cm e il suo fisico gracilino. Già, perché stando a quanto riportano i media argentini, la "Pulce" (un soprannome che a dire il vero ha poco d'eroico), avrebbe salvato (a sua insaputa) un suo connazionale da un sequestro.

Santiago Lopez Menendez, questo il nome del malcapitato, era stato rapito in Nigeria: i suoi rapitori credevano fosse americano e per questo un obiettivo molto appetibile per i loro scopi. Il tecnico agronomo argentino, però, ha compreso l'errore e, non riuscendo a farsi capire dai malviventi, ha urlato il nome di Messi, usandolo per spiegare loro la sua provenienza.

A quel punto, resisi conto dello sbaglio, i sequestratori lo hanno liberato. Quando si dice che il calcio è lingua universale...