Piqué: "Ho convinto io Messi a rimanere"



by   |  LETTURE 357

Piqué: "Ho convinto io Messi a rimanere"

Gerard Piqué si è sfogato in un'intervista al quotidiano "La Vanguardia" "È oltraggioso che il club abbia speso dei soldi per criticarci. Sono dei modi di fare pessimi che mi trovano totalmente in disaccordo"

Le parole di Piqué

"Il Barcellona mi ha dato tutto e io ho scelto di mettermi a disposizione. Non mi è sembrato coerente cacciare l'allenatore in testa alla classifica e vincitore dei due precedenti campionati.

Ho chiesto a Leo di resistere. Il Camp Nou dovrebbe portare il suo nome. Messi si merita tutto. Non ho avuto molti contatti con lui in quei giorni, era una questione molto personale. Ricordo di avergli mandato un messaggio dicendo 'resisti solo un anno, poi arrivano nuove persone'

Parliamo di un giocatore che è qui da 16 anni, devi per forza fare un accordo con lui. Come può il miglior giocatore della storia alzarsi un giorno e mandare un burofax perchè sente che non lo stanno ascoltando? È davvero scioccante"

Leo Messi ha parlato per la prima volta dopo la famosa intervista concessa a Goal.com. "Dopo tanti dissapori voglio mettere un punto finale: dobbiamo unirci tutti in nome del barcelonismo e pensare che il meglio deve ancora venire.

Mi assumo la responsabilità degli errori commessi, ma tutto quello che ho fatto è stato in nome di un Barcellona più forte. Adesso andiamo avanti con passione e voglia di far bene, uniti e remando tutti nella stessa direzione.

E a tutti i tifosi ribadisco una cosa: se ho fatto o detto qualcosa che vi ha offeso sappiate che tutto quello che ho fatto è stato pensando sempre al meglio per il club" Leo Messi ha salutato Luis Suarez con un post su Instagram in cui ha attaccato ancora il "suo" Barcellona.

"Mi stavo già abituando all’idea che te ne fossi andato ma oggi quando sono entrato nello spogliatoio, me ne sono reso conto per davvero. Quanto sarà difficile non continuare a condividere la giornata con te, sia in campo che fuori.

Ci mancheranno tantissimo. Sono stati tanti anni, tanti compagni, pranzi, cene… Tante cose che non si dimenticheranno mai, ogni giorno insieme. Sarà strano vederti con un’altra maglia e molto di più affrontarti.

Meritavi di essere salutato per quello che sei: uno dei giocatori più importanti nella storia del club, che ha realizzato cose importanti sia nel gruppo che individualmente. E non essere mandato via come hanno fatto loro.

Ma la verità è che a questo punto non mi sorprende nulla. Ti auguro tutto il meglio per questa nuova sfida. Ti voglio tanto bene, vi voglio tanto bene. A presto amico" Anche a Piqué sembra mancare Suarez.