Piqué: "Barça, bisogna cambiare tutto"



by   |  LETTURE 271

Piqué: "Barça, bisogna cambiare tutto"

Gerard Piqué è furioso dopo il 2-8 contro il Bayern Monaco: "Partita orribile, una brutta sensazione, ci vergogniamo: non ho parole. Non si può giocare così in Europa, non riesco a spiegarmelo.

Spero succeda qualcosa, dobbiamo riflettere tutti e abbiamo bisogno di cambiare: non parlo di giocatori o allenatori ma il club deve cambiare a livello strutturale. Se devo andarmene io, me ne vado, sarei il primo a farlo. Servono forze fresche, cambiare le dinamiche.

Abbiamo toccato il fondo"

Le parole di Piqué

"Siamo arrivati a un punto di non ritorno, non stiamo seguendo una traiettoria precisa e i risultati lo dimostrano. Lo si vede da qualche anno, indipendentemente da allenatori o giocatori.

Questa è la realtà, non c'è molto altro da dire" Arrabbiato anche Josep Maria Bartomeu. "E' un risultato pesantissimo. Il Bayern ha fatto una grande partita e ha meritato di andare in semifinale.

Noi invece non abbiamo giocato al nostro livello e non siamo mai stati in partita. Piqué ha ragione e andranno prese delle decisioni. Alcune le abbiamo già prese prima di questa gara e verranno comunicate nei prossimi giorni.

Chiediamo scusa ai tifosi e ai soci del Barça. E' stata una sconfitta durissima, soffriamo con loro. Ma ora non vogliamo parlare del futuro, dobbiamo paensare a quello che è successo in campo" Quique Setien infine ha parlato di "sconfitta umiliante, c'è enorme frustrazione.

Ora bisogna trarre le conclusioni e prendere decisioni sul futuro. Le parole di Piqué? Sono qui da soli 8 mesi, non posso commentare ma se lo dice uno come Gerard allora qualcosa di vero c'è. Il mio futuro? Presto per parlarne, non dipende da me"

Il tecnico del City Pep Guardiola intanto analizza la sconfitta contro il Lione e la conseguente eliminazione nei quarti di Champions League. "Per 20-25 minuti abbiamo faticato a trovare i nostri spazi per attaccare in modo più solido.

Nell'ultima parte del primo tempo siamo andati meglio ma in questo tipo di competizione devi essere perfetto e non lo siamo stati. Adesso siamo delusi, ci riproveremo e un giorno ci riusciremo a superare questo scoglio.

Il loro secondo gol? Non voglio parlare di Var, altrimenti sembra che io cerchi delle scuse. Avevo la sensazione che fossimo pronti ma non abbiamo fatto abbastanza. Abbiamo commesso errori quando attaccavamo nei momenti chiave e provato a coprire i nsotri punti deboli.

Ma ne sono usciti i loro punti forti. L'errore di Sterling? In partite del genere non puoi commettere certi errori..." , ha concluso l'ex tecnico di Piquè.