Più Zidane meno Bale, il futuro del Real parte dall'addio del gallese

Il Real Madrid pianifica il suo futuro senza il gallese che non ha mai avuto un grande rapporto con l'allenatore da poco rientrato in panchina

by   |  LETTURE 483
Più Zidane meno Bale, il futuro del Real parte dall'addio del gallese

Il ritorno di Zidanine Zidane in quel di Madrid sulla panchina del Real è sicuramente l'inizio di un progetto a lungo termine per far tornare lo storico club alla vittoria. Dopo la cessione di Cristiano Ronaldo, la stagione dei blancos non è andata per il meglio e, quasi sicuramente, chiuderanno la stagione con nessun nuovo titolo da inserire nella propria bacheca.

Per tale motivo l'allenatore e il resto della dirigenza, si sono incontrati per discutere sui possibili scenari in vista della sessione di mercato estiva.
Uno di questi vedrebbe proprio Garteh Bale (uno dei giocatori di punta del club acquistato nell'estate 2013 per oltre 100 milioni di euro) in uscita.

Il rapporto tra il gallese e l'allenatore francese non è dei migliori e, per quanto ne sappiamo, non è mai esploso; per tale motivo il suo profilo è visto come uno di quelli in partenza. Partenza che farebbe comodo ad Isco che diverrebbe a tutti gli effetti un nome molto importante per il club e nella fase offensiva del gioco di Zidane.

Non ci resta quindi che aspettare l'apertura del mercato e capire cosa davvero accadrà tra Bale e il Real Madrid. Vi ricordiamo che, secondo alcuni rumors, Gareth è dato vicino a club della Premier League tra cui il Manchester United dove Solskjaer ha promesso tre grandi investimenti in vista della prossima stagione.