Fonseca: "Chiudiamo il 2020 al terzo posto"



by   |  LETTURE 190

Fonseca: "Chiudiamo il 2020 al terzo posto"

La Roma chiude il 2020 con una vittoria. I giallorossi battono 3-2 il Cagliari e si portano da soli al terzo posto in classifica. Questa è l’analisi di Paulo Fonseca dopo la partita con i rossoblù.

Le parole di Fonseca

È più felice per il risultato e per la reazione del primo tempo o è destabilizzato dal secondo tempo? “Sono soddisfatto, era importante vincere oggi.

Non esistono partite facili e questa gara lo dimostra. Dobbiamo sempre lottare fino alla fine per i tre punti. Penso che non sia un risultato giusto, abbiamo creato, abbiamo avuto delle occasioni per non avere questo tipo di problemi nel finale di partita.

Ma sono molto soddisfatto dei ragazzi e dei tre punti”. Ha rivisto i fantasmi di Bergamo, dopo il gol di Joao Pedro? “Abbiamo avuto di nuovo un momento che poteva essere difficile. Credo che possiamo restare concentrati in tutte le situazioni”.

Come mai Cristante al centro della difesa? “Non possiamo dimenticare che abbiamo avuto una partita intensa con l’Atalanta e io volevo far riposare qualche giocatore. Smalling è ritornato adesso e per lui è difficile fare tante partite.

Ho dato fiducia a Bryan (Cristante, ndr): mi piace come gioca in quella posizione ed era importante avere il possesso palla a inizio costruzione”. L’idea di una rotazione sistematica là davanti con Pedro, Pellegrini e Mkhitaryan la prende in considerazione? “Io devo pensare a tutte le soluzioni.

Pellegrini non ha giocato perché ha disputato tante partite e aveva un piccolo problema, ma io ho fiducia in tutti i giocatori. Possiamo cambiare, purché non cambi l’intenzione della squadra”. Ma Pellegrini è meglio centrocampista o trequartista? “Può ricoprire entrambe le posizioni, ha fatto bene in entrambe.

Oggi è entrato per giocare più avanti e lo ha fatto bene. Per me, è difficile scegliere dove può giocare”. Al momento della sostituzione di Dzeko con Mayoral, cosa vi siete detti? “L’intenzione era di cambiare Dzeko, perché era stanco, aveva giocato tante partite.

Ma dopo il gol, Villar mi ha detto che era stanco. Poi ci ha ripensato e quindi ho fatto il cambio che avevo immaginato (con Mayoral, ndr)”. Una sua chiosa sul 2020: la Roma è terza in classifica, nonostante tante critiche.

"È una prima parte di stagione positiva, chiudiamo il 2020 al terzo posto. Magari per tante persone non era possibile, ma la squadra ha sempre creduto in questa posizione, anche dopo i momenti difficili. Oggi la squadra ha dimostrato di essere equilibrata.

Abbiamo dato una buona risposta”. Per continuare a lottare per il quarto posto, c’è qualcosa da sistemare sul mercato? "Iniziamo a pensare adesso al mercato. Quando torneremo, avremo tante partite davanti. Sarà importante pensare bene e scegliere bene”, ha concluso Fonseca.