Fonseca: "Adesso vogliamo il primo posto"



by   |  LETTURE 233

Fonseca: "Adesso vogliamo il primo posto"

"Vogliamo il primo posto, ma il primo obiettivo è stato centrato" Paulo Fonseca commenta così la vittoria per 2-0 con il Cluj, che significa qualificazione aritmetica ai sedicesimi di finale di Uefa Europa League.

Le parole di Fonseca

"Noi vogliamo il primo posto e per riuscirci dobbiamo vincere ancora una partita. Ma oggi, con tante difficoltà, i ragazzi hanno messo in mostra una grande personalità. C'è chi ha giocato fuori posizione ma si è sacrificato per la squadra.

E io sono molto soddisfatto, perché abbiamo dimostrato grande carattere”. "Mi sono piaciuti tutti i calciatori. Ho parlato con Spinazzola, con Calafiori, con Jordan (Veretout, ndr) dicendo loro che avevamo bisogno che giocassero in posizioni diverse, ma tutti hanno fatto una buona partita" "Devo dire che non ho pensato alla gara con il Napoli.

Inizio a pensarci ora: prima, avevamo davanti a noi una partita importante per chiudere il discorso qualificazione. Domenica sarà una gara molto difficile, contro una grandissima squadra" "Maradona? Mi dispiace molto, è stato un giorno triste per tutti noi.

Io sono cresciuto vedendo giocare Maradona. È stato un grande idolo" Paulo Fonseca ha parlato a Roma TV prima della partenza per la Romania, alla vigilia della partita con il Cluj di Europa League. Il tecnico giallorosso si è soffermato soprattutto sulle condizioni attuali della sua squadra: "In questo momento -non abbiamo Smalling, Mancini, Ibanez, Fazio e Kumbulla.

Ma queste assenze non cambiano le nostre ambizioni per la partita. Vogliamo vincere, senza scuse" Obiettivo tre punti, anche in chiave qualificazione: "Dobbiamo andare a Cluj e fare di tutto per vincere - continua - senza pensare alla partita di andata.

Il Cluj è sicuramente una formazione più forte rispetto a quella che ha dimostrato a Roma. È una squadra forte, che in casa non perde, aggressiva. Dobbiamo pensare che sarà un match difficile, rispettando il nostro avversario"

Terza vittoria di fila in campionato. Tre gol segnati e zero subiti. Nessuna sconfitta in questa stagione, a eccezione di quella a tavolino con il Verona. E secondo posto in classifica. Vola la Roma di Paulo Fonseca. Queste sono le impressioni dell'allenatore giallorosso dopo il successo casalingo con il Parma.

“Abbiamo fatto un’ottima partita, principalmente nel primo tempo, quando abbiamo fatto 3 gol e potevamo farne di più. Penso che la squadra abbia avuto dei buoni momenti. Nel secondo tempo abbiamo gestito ma abbiamo creato le condizioni per incrementare il risultato”.

“Futuro? Questa situazione non dipende da me, ma non sono preoccupato. Sono focalizzato solo sul mio lavoro. Sono soddisfatto perché la squadra sta giocando bene, sta vincendo. Questa è la cosa che conta. Quello che importa è la Roma"

"Mkhitaryan è un giocatore molto intelligente, un grande professionista, può ricoprire diverse posizioni con un atteggiamento esemplare. Non mi sorprende quello che sta facendo" "La squadra è in fiducia.

È vero che Dzeko è importante, come Smalling, come Pellegrini. Abbiamo cambiato i giocatori ma non la nostra identità. E oggi, con altri giocatori, abbiamo fatto una partita veramente buona" "Borja Mayoral? Ha fatto una bella partita contro una squadra che giocava bassa.

Ha lavorato molto. Le sue decisioni sono state sempre giuste e ha fatto un buon movimento in occasione del gol. Sta crescendo e ha più fiducia", aveva concluso Fonseca.