Mancini: "Mi sono aggiudicato la quarantena"



by   |  LETTURE 226

Mancini: "Mi sono aggiudicato la quarantena"

Gianluca Mancini ha dato sul suo profilo Instagram la brutta notizia.

Le parole di Mancini

"Ciao a tutti, sono risultato positivo al Covid e di conseguenza mi sono aggiudicato la quarantena. Fortunatamente mi sento bene e sto già facendo il conto alla rovescia per il rientro in campo.

A presto e Forza Roma!" Ottima partenza per la Roma in Uefa Europa League. I giallorossi sono riusciti a battere 2-1 in rimonta gli svizzeri dello Young Boys, nella prima giornata del gruppo A. Nel post-partita, il tecnico Paulo Fonseca ha commentato la prestazione dei giallorossi.

"Quello che è importante è avere fiducia in tutti i giocatori. E io ce l’ho. È stata una partita difficile, lo Young Boys non è una squadra facile da affrontare. Hanno vinto le ultime 15 gare e non dimentichiamo che hanno battuto la Juventus due anni fa.

Abbiamo incontrato delle difficoltà nell’adattarci a questo campo, che era molto veloce. Era importante vincere e abbiamo vinto bene”. "Quello che contava era iniziare a vincere, ma ci sono tante partite da qui alla fine.

Adesso dobbiamo pensare alla sfida con il Milan. Abbiamo fatto riposare alcuni giocatori ed è stato importante. È un rischio giocare su questo campo, ma è sempre importante vincere la prima partita, e lo è ancora di più riuscirci in trasferta”.

"Spinazzola sta molto bene, è in un gran momento. Per me, è un giocatore molto importante" “È importante avvertire che questi calciatori, che normalmente non hanno giocato tanto finora, hanno dato questo tipo di risposta.

Jesus, Fazio e lo stesso Pau (Lopez, ndr) non giocavano da molto tempo: mi piace il fatto che abbiano disputato una buona partita”. “In questo momento abbiamo una difficoltà, non abbiamo molti calciatori.

Vediamo quali saranno le condizioni della squadra dopo questa trasferta”, ha concluso Fonseca. Ralf Rangnick dalle colonne del quotidiano spagnolo 'El Pais' snobba la Roma. "Non sono in trattatia. Non posso immaginarmi in quel club in questo momento.

Voglio un club ambizioso" "I miei ultimi 14 anni di carriera, fra Hoffenheim e Lipsia, hanno dimostrato che sono nel mio miglior momento. E pure che ottengo migliori risultati quando posso essere, oltre che un semplice allenatore, anche uno che sviluppa i club.

La mia intenzione è quella di lavorare in un club tradizionale, che sia in Germania o in Inghilterra. E mi vedo alla guida di un club ambizioso, che possa lottare per vincere titoli fin da subito" Un rivale in meno per Fonseca, che lunedì contro il Milan non potrà contare su Mancini.