Diawara, l'agente tuona: "Non ha colpe"



by   |  LETTURE 234

Diawara, l'agente tuona: "Non ha colpe"

Caso Amadou Diawara per la Roma. E non solo per quanto accaduto a Verona.

La situazione di Diawara

"Manca una settimana alla fine del mercato, se alle sviste nella lista sommiamo le scelte tecniche, dobbiamo fare il punto con la società.

Vorremmo chiarezza sul reale ruolo e sull'importanza di Amadou nel progetto del club. E' un vero peccato che non abbia giocato dall'inizio con la Juve. È stato contento per la prestazione dei compagni, ma ci teneva a giocare dall'inizio, soprattutto per stare nei titoli per quel che fa e per come merita", ha detto il suo agente, Daniele Piraino a Tuttomercatoweb.

"Le colpe del giocatore per non esser stato inserito in lista non esistono. È stato un dispiacere anche per Amadou che la società si sia scordata di inserirlo in lista, ma che colpa ne ha? Anzi. Il fatto che sia stato fatto passare anche come 'Caso Diawara', è un peccato perché non gli ha fatto certo piacere e le responsabilità non sono le sue"

Paulo Fonseca analizza il 2-2 con la Juventus. "Occasione sprecata? Sì, abbiamo fatto una buona partita. Non sono soddisfatto del risultato, ma abbiamo creato situazioni e abbiamo giocato per vincere la partita. Dzeko? Oggi ha lavorato molto per la squadra, ha sbagliato come molti altri.

E’ sereno e motivato, oggi ha fatto una buona partita" Le parole di Fonseca "Ho fiducia totale nella società. Il nuovo presidente è arrivato adesso e parliamo sempre. Stiamo lavorando per trovare le soluzioni migliori per la squadra.

Non è una questione di fiducia, io ho totale fiducia nel lavoro che stiamo facendo insieme" "La mancata cessione di Dzeko? Era una situazione normale che tutti qui capiamo. Era una situazione di cui tutti abbiamo parlato e stavamo tutti insieme in questo momento"

"Abbiamo tre giovani nella difesa, ma sono giovani con qualità che oggi hanno dimostrato che siamo una squadra forte difensivamente. Mirante ha fatto una sola parata, i ragazzi sono sempre stati molto bene"

"Possiamo fare cinque sostituzioni, ma se sento che la squadra sta bene non lo faccio. Ho sentito sempre la squadra bene, ho chiesto a Miki, Pedro e Dzeko se stavano bene. Non ho bisogno di cambiare quando la squadra sta bene" Diawara però morde il freno.