Fonseca: "Mi preoccupa la forma fisica"



by   |  LETTURE 178

Fonseca: "Mi preoccupa la forma fisica"

Fonseca analizza la sconfitta contro il Milan. "Abbiamo fatto una buona partita il primo tempo, senza grande intensità ma abbiamo controllato. Poi la forma fisica ha influenzato il secondo tempo e abbiamo regalato il primo gol ai rossoneri.

Mantenere la continuità è difficile cambiando molti giocatori, siamo però pronti e preparati per lottare fino alla fine"

Le parole di Fonseca

"La verità è che anche nel secondo tempo il Milan non ha creato grandi occasioni, abbiamo controllato bene.

E' vero che la squadra stava più bassa e aveva difficoltà a uscire, ma è la forma fisica che ha influito sulla prestazione nel secondo tempo. Il Milan ha avuto più giorni per preparare la sfida, abbiamo perso due volte la palla senza avere una reazione.

Dobbiamo lavorare per vincere le partite, è difficile ma dobbiamo vincere la prossima gara. Mi preoccupa la forma fisica, giocheremo tra due giorni. Smalling e Mkhitaryan in scadenza tra due giorni? Non sono preoccupato, loro giocheranno questo ultimo mese con noi"

Stefano Pioli si gode intanto la vittoria contro la Roma. "I cambi da qui alla fine saranno importantissimi, fa molto caldo, impossibile pensare di giocare a ritmi sostenuti con gli stessi 11. La partita l'abbiamo vinta meritatamente perché siamo stati squadra.

C'è soddisfazione, era tempo che cercavamo una vittoria contro una squadra forte. Vittoria che ci dà morale" "I risultati ci hanno detto male ma non le prestazioni tranne che con l'Atalanta. Ci era sempre mancata la continuità durante la partita per vincere contro le squadre forti.

Ci darà morale questa vittoria, pensiamo subito alla Spal" Capitolo Rebic, ancora in gol e decisivo. "Cambio preparato, avrei aspettato qualche minuto ma non ce la faceva più e ha chiesto il cambio. E' stato una spina nel fianco per la Roma.

Può ancora migliorare, ha buone capacità tecniche. Sta giocando le prime volte da prima punta, è più un attaccante anche se può fare l'esterno. Per me è un attaccante, sono convinto che con la sua intensità e con questo atteggiamento mentale può fare davvero bene"

"Kjaer ha giocato quasi zoppo, ma è un giocatore intelligente, lui e Romagnoli sanno stare bene in campo. Ha portato esperienza. E' stato un innesto che ci ha dato tanto in personalità, è un calciatore esperto che dà un aiuto importante" Anche contro la Roma di Fonseca.