Petrachi: "Zaniolo? Non vendiamo i big"



by   |  LETTURE 219

Petrachi: "Zaniolo? Non vendiamo i big"

Gianluca Petrachi, direttore sportivo della Roma, ha fatto il punto sul mercato giallorosso a Sky Sport. "Pellegrini ha una clausola rescissoria, ma è molto legato alla Roma e non ci lascerà. Poi faremo di tutto per trattenere Zaniolo.

Non vogliamo cedere i nostri big"

Le parole di Petrachi

Il dirigente del club capitolino ha parlato in generale di come cambierà il calcio dopo il Coronavirus. "Il primo ostacolo è il 30 giugno, ma i giocatori in prestito si trovano bene qui da noi.

Dobbiamo capire come evolverà la situazione, ma sono fiducioso che voglia completare la stagione con noi. Poi vedremo se riusciremo a tenerli anche oltre, come Mkhitaryan e Smalling. I prezzi caleranno, va rivisto tutto.

Le società dovranno essere brave a investire bene i soldi ricavati dalle cessioni" Anche il lavoro del direttore sportivo sarà particolare in questa estate: "Sarà molto più difficile perché tutti aspetteranno e nessuno fa la prima mossa.

Per esempio, il Lipsia ha il diritto di riscatto su Schick da esercitare entro metà giugno, ma aspetta e ci chiede lo sconto. Per Gonalons in Spagna il riscatto è legato alla salvezza della squadra, idem Defrel al Sassuolo.

Poi dobbiamo valutare le situazioni Florenzi e Zappacosta. Tutte decisioni da prendere mano a mano" "Devo valutare e ci sono grandi giocatori a parametro zero - ha aggiunto nel suo lungo intervento -. Per esempio Kalinic ha iniziato a fare gol, dovesse continuare così è inutile prendere un altro attaccante se ce l'ho già in casa.

Voglio costruire una Roma ancora più forte visto che c'è un'intelaiatura importante. Dzeko è contento e a me piacerebbe continuare il lavoro iniziato" Petrachi ha concluso parlando di Kean, accostato alla Roma.

"E' un ottimo giocatore, ma non è mai entrato nei radar della Roma. Per Under vedremo cosa accadrà, è un giocatore che fa la differenza e che ha diverse richieste. Non sento Paratici da gennaio. Non abbiamo mai parlato di Rugani o Mandragora, non entreranno nel nostro progetto adesso"