Roma contro La Repubblica

Il presidente della Roma, in una nota ufficiale, ha preso le distanze dalle dichiarazioni del quotidiano.

by   |  LETTURE 189
Roma contro La Repubblica

Non c'è pace per la Roma in questi ultimi tempi: dopo le contestazioni da parte dei tifosi nei confronti di Pallotta e la società giallorossa per l'improvviso addio del capitano De Rossi, arrivano alcune dichiarazioni scottanti su una questione nuova da parte de La Repubblica.

Il quotidiano riporta come i senatori della Roma, compreso l'ormai ex capitano Daniele De Rossi, oltre a Edin Dzeko, Alexander Kolarov e Kostas Manolas, avrebbero chiesto alla società l'allontanamento di Francesco Totti, poichè ritenuto troppo ingombrante in varie faccende, facendo provocare un effetto domino che ha portato alle dimissioni di Monchi e all'esonero di Di Francesco.

Il presidente Pallotta è intervenuto ai microfoni del Messaggero così: "Sono tutte ca***te, qualcuno sta provando a danneggiare la Roma con continue bugie." Inoltre, il presidente americano ha fatto uscire un comunicato ufficiale sul sito della Roma: "Contrariamente all’abitudine del Club, che non è solito commentare le indiscrezioni di stampa, a tutela delle persone menzionate nel servizio, l'AS Roma ritiene che non sia attendibile trasformare in fatti eventuali opinioni espresse da terzi, e riportate a terzi, delineando in questo modo un quadro distorto e totalmente distante dalla realtà."

De Rossi, da come è stato riportato da Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo, è pronto a querelare La Repubblica, dissociandosi del tutto dall'articolo presente sul giornale, intitolato "La rivolta di De Rossi e tre senatori contro Totti".