Cellino fissa il prezzo di Tonali

Cellino, presidente del Brescia neopromosso, ha affermato che il proprio centrocampista non lascerà la squadra, a meno che non arrivi un'offerta irrinunciabile.

by   |  LETTURE 487
Cellino fissa il prezzo di Tonali

La Roma fa sul serio per Sandro Tonali, centrocampista classe 2000' che quest'anno ha fatto davvero molto bene con il Brescia, salito da qualche giorno in Serie A. Tra le fila giallorosse, Tonali è considerato l'erede di De Rossi ma per molti è il "nuovo" Andrea Pirlo, soprattutto per l'aspetto estetico del centrocampista lombardo e per le sue qualità tecniche che ricordano molto il centrocampista ex Juve e Milan.

Però, il n°4 del Brescia non è considerato come un regista bensì come interno di centrocampo o mediano davanti alla difesa. Tante le squadre che puntano al gioiello in forza alla squadra di Cellino, come Juventus, Inter e Napoli ma, secondo il Corriere dello Sport, è la Roma che è in netto vantaggio sul giocatore.

La richiesta dell'attuale presidente della Leonessa per il cartellino del 18enne lombardo, però, ha sorpreso la dirigenza giallorossa: la domanda è di 40 milioni di euro. Tanti, forse troppi per un ragazzo che non ha ancora giocato un minuto in Serie A.

Tuttavia, le sue qualità hanno fatto capire all'intera Serie A che vale la pena puntare su di lui ed è per questo che la società romana sta cercando di inserire nell'affare alcune contropartite tecniche.Si parla di Defrel, attualmente alla Sampdoria, Ponce, all'AEK Atene, o Sanabria, al Genoa.

Gli altri nomi che possono entrare in gioco sono quelli di Luca Pellegrini, in prestito al Cagliari, Coric, che ha giocato molto poco quest'anno, e Fuzato, terzo portiere che ha giocato solo con la primavera. Cellino non si vuole privare del suo centrocampista ma se dovesse arrivare una super offerta, di quelle irrinunciabili, difficilmente la potrà rimandare dietro al mittente. La Roma pensa al futuro, partendo proprio da Sandro Tonali.