Bulgaria: Si dimette il c.t. Balakov

Dopo il presidente della federcalcio, si dimette anche l'ormai ex c.t.

by   |  LETTURE 567
Bulgaria: Si dimette il c.t. Balakov

I cori razzisti durante Bulgaria-Inghilterra hanno scatenato il panico nella federazione bulgara. Infatti dopo il presidente della Federcalcio, Borislav Mihaylov, in Bulgaria salta anche il commissario tecnico. Kresimir Balakov ha rassegnato infatti le dimissioni, dopo le polemiche che lo avevano investito per le parole pronunciate al termine della partita di Sofia contro l'Inghilterra di lunedì scorso.

L'ex commissario tecnico dei bulgari aveva dichiarato di non aver sentito nessun insulto razzista ed è subito stato surclassato dalle critiche. "Avevo detto che, se fossi stato un problema per il nostro calcio, non avrei esitato un minuto a lasciare l'incarico", ha spiegato Balakov alla tv bulgara.

Promessa mantenuta e che getta nello sconforto l'intera nazione sul lato calcistico, visto le dimissioni degli esponenti principali della Nazionale bulgara. Dopo la partita con l'Inghilterra, persa per 6-0, l'ormai ex c.t.

non si era limitato a negare i cori razzisti, ma aveva anche accusato i tifosi ospiti di intemperanze e di provocazioni come i fischi all'inno bulgaro. Non gli sono bastate, alla fine, la marcia indietro e le scuse pubbliche.

Nel frattempo sono state arrestate cinque persone e lunedì partitranno altre indagini, visto che i "tifosi" bulgari hanno anche mimato il saluto nazista.