Euro 2020: Italia sì, Russia no

Le tensioni politiche tolgono Russia e Israele dalle candidature

by   |  LETTURE 1486
Euro 2020: Italia sì, Russia no

Israele e Russia stanno vivendo un brutto momento, politicamente parlando. Per questo motivo, la UEFA ha messo in seria discussione la loro candidatura per ospitare alcune gare dell'Europeo del 2020, che come ormai noto, si disputerà in tutta Europa.

Fra i 19 paesi candidati, solo 13 saranno scelti, e i primi due ad essere scartati potrebbero essere proprio Russia ed Israele che non prometterebbero totale sicurezza al momento, in causa di eventuali manisfestazioni e/o ribellioni.

Secondo la UEFA, il caos che regna a Gerusalemme e gli scontri fra russi ed ucraini, non darebbero garanzie di buona organizzazione, pertanto Blatter e Platini si sarebbero detti contrari alla loro partecipazione. L'Italia invece dovrebbe esserci, Roma col suo Stadio Olimpico è sempre teatro affascinante per sfide sportive di alto livello.

Malagò ha rasentato fiducia, definendo la città romana pronta ed esperta per ospitare una manisfestazione tanto importante. Va detto che la finale si disputerà con tutta probabilità o a Londra o a Monaco di Baviera.