Cinese, thailandese, arabo: e se il Milan del futuro fosse messicano?

Il QS rilancia un'ipotesi ancora più esotica

by   |  LETTURE 1353
Cinese, thailandese, arabo: e se il Milan del futuro fosse messicano?

Dopo le voci di un interessamento del gruppo Wanda (cinese), dell'imprenditore Bee (thailandese) e del coinvolgimento di Emirates (Emirati), il capitolo della presunta cessione del capitale (anche parziale) del Milan si arricchisce di un nuovo capitolo.

Secondo il Quotidiano Sportivo potrebbe esserci un altro magnate interessato a rilevare (o entrare in società) il club rossonero. Si tratta di Carlos Slim. ricchissimo e potentissimo uomo d'affari messicano. Un nome che forse a molti non dirà tanto, ma si tratta di un imprenditore di altissimo livello (dal 2010 al 2014 è stato in cima alla lista degli uomini più ricchi del pianeta).

Come Silvio Berlusconi, il campo di "battaglia" di Slim è quello delle telecomunicazioni: è proprietario di TV, compagnie telefoniche e molte altre attività operanti in tutto il Sudamerica. Il suo nome è anche legato al calcio, visto che la TV di cui è proprietario gestisce i diritti del campionato messicano.

Ma non solo, perchè nel 2009 il magnate messicano ha investito 1,9milioni per salvare il Real Oviedo dal fallimento semplicemente perché affascinato dalla sua storia...