Bonera: "Da Pioli ho avuto carta bianca"



by   |  LETTURE 198

Bonera: "Da Pioli ho avuto carta bianca"

Daniele Bonera ha parlato alla vigilia della partita con il Napoli: "Non mi sono mai sentito solo, sono sempre a stretto contatto col mister. A livello tecnologico abbiamo un grande supporto, ringrazio la società per quello che è riuscita a fare.

Negli allenamenti ho avuto carta bianca. Abbiamo parlato dei contatti con Pioli durante la partita e crediamo che si possa creare confusione. Faremo una riunione pre-gara, poi se ci saranno cose importanti faremo un check a fine primo tempo"

"Rebic è un giocatore importante. Deve avere una condizione buona per le sue caratteristiche, ma sappiamo che non è al 100% perché il problema al gomito lo condiziona nella gestualità. Non ci voleva l’infortunio di Leao ma in quella zona abbiamo tante soluzioni"

Più chiaro, invece, il riferimento alla sua idea di gioco: "Sto apprendendo da Pioli, mi trovo sulla stessa lunghezza d’onda ed è quello il calcio che mi piace" "Tutte le partite sono importanti, non la vedo come un esame finale, credo nella responsabilità dei giocatori E' soltanto un piccolo tassello, manca davvero troppo alla fine della stagione.

È una partita difficile, il risultato ha molte variabili, ma è fuori di dubbio che andremo a Napoli per imporci. Al San Paolo ero in campo nella partita del 2010. Vincemmo, poi sappiamo tutti com’è finita.

Sono molto contento di tornare a Napoli e ritrovare Gattuso come avversario. Rino è stato un amico in campo e continua a esserlo fuori, ci sarà spazio dopo la partita per un saluto affettuoso" "Ibrahimovic aveva bisogno di staccare anche mentalmente, si è presentato come sempre da capo gruppo.

Sappiamo la sua importanza, la squadra è cresciuta in tutti i suoi elementi come responsabilità e cultura del lavoro. Vedere i giocatori che tornavano dalla nazionale solo per salutare e fare terapie mi ha riempito di orgoglio. I rigori? L'ha detto Ibra, io alzo le mani, il rigorista sarà Kessié"