Elliott: "Siamo noi i proprietari del Milan"



by   |  LETTURE 331

Elliott: "Siamo noi i proprietari del Milan"

Il Fondo Elliott tramite un suo portavoce ha fatto chiarezza: "Elliott Associates, LP ed Elliott International, LP, hanno congiuntamente il completo controllo della holding a cui fa capo AC Milan. Elliott detiene il 96% del Club, mentre la restante quota è di pertinenza dei nostri partner"

Elliott, il comunicato

"Elliott è pienamente impegnata a riportare il Milan ai vertici del calcio europeo, facendo leva sui principi di stabilità finanziaria e corretta supervisione, ora già saldamente in atto.

Elliott ha finanziato il percorso di rilancio di AC Milan negli ultimi anni, con oltre EUR 600 milioni investiti nel club. Elliott si è inoltre impegnata a partecipare a un investimento privato di EUR 1.2 miliardi per la costruzione di un nuovo stadio all’avanguardia per la città di Milano e di un innovativo distretto multifunzionale, che insieme contribuiranno alla continua trasformazione di AC Milan, offrendo non solo un punto di riferimento iconico alla città ma anche un progetto di eccellenza per il calcio italiano", si legge nella nota.

lIl vicepresidente onorario del Milan, Franco Baresi, esalta la squadra di Pioli: "Mi fa pensare al primo Milan di Sacchi: nessuno pensava che potessimo raggiungere quel traguardo e invece piano piano, con dedizione e convinzione, riesci a fare cose inaspettate.

Ibrahimovic fa la differenza come la facevano Van Basten e Gullit" "E' scattato qualcosa dentro i giocatori che hanno dimostrato quelle qualità necessarie a competere a grandi livelli. C'è la consapevolezza di potersela giocare con tutti, in questo Pioli è stato bravo a stimolare il gruppo e trovare un modulo che coinvolgesse tutti.

I giocatori sono a loro agio e si esprimono bene" "Questo Milan deve pensare in grande. Mi ricorda il primo Milan di Sacchi quando nessuno pensava che potessimo vincere. Ha continuità e fiducia. Bisogna avere coraggio"

"Ibrahimovic? E' incredibile quello che riesce a fare e a trasmettere ai compagni, sembra ancora un ventenne. Ha fisicità e personalità, come Van Basten e Gullit in quel Milan e come loro fa la differenza in campo.

Mentalmente ha voglia di stupire e solo lui saprà quando dire basta" "Anche dietro la scrivania sta dimostrando tutte le sue qualità. È sempre attento, scrupoloso, competente, vuole un Milan protagonista in futuro così come fatto in passato, nonostante le difficoltà.

Va ammirato per quello che fa e che porta al Milan anche da dirigente" "Gigio Donnarumma è un prodotto nostro. Cresciuto da noi, milanista vero. Deve fare le sue scelte con serenità ed essere felice di quello che sceglierà.

Io non mi pento delle mie scelte, ho passato anche anni difficili. Gigio deve pensare a dov'è, al Milan, una delle squadre che ha vinto di più al mondo. Deve pensare dov'è, nella squadra del suo cuore", ha concluso Baresi, vicepresidente del Milan di Elliott.