Pioli: "Impareremo da questa prestazione"



by   |  LETTURE 195

Pioli: "Impareremo da questa prestazione"

Stefano Pioli non fa drammi per la prima sconfitta stagionale. "Abbiamo incontrato una squadra forte e non avevamo iniziato male. Poi ci siamo complicati la vita. Pensavo, in fase di preparazione della gara, che potessimo essere più pericolosi ma loro sono veloci, fisici e rapidi e, una volta in vantaggio, hanno approfittato dei troppi spazi concessi.

Impareremo da questa prestazione. Siamo una squadra giovane ma matura e troveremo il modo di reagire"

Le parole di Pioli

"Ripartiamo dalla valutazione di questa prestazione e, per la prima volta, dovremo analizzare più le cose negative di quelle positive con la consapevolezza delle nostre qualità ma cercando di capire perché abbiamo concesso troppo a un'ottima squadra.

Qui sto bene, l'ambiente è ottimo, i dirigenti ci sono vicini. E' la situazione ideale per fare al meglio il proprio lavoro" Pioli aveva già parlato alla vigilia. "Sarà una partita importante e difficile, sia noi che loro stiamo bene, il Lille ha qualità.

Non sarà decisiva ma ci giocheremo tanto. Abbiamo iniziato bene il girone e vogliamo continuare così. Ci saranno ancora delle rotazioni nella formazione, abbiamo bisogno di energia e freschezza, vedremo meglio dopo la rifinitura"

"Vogliamo comandare la partita, giocare un calcio propositivo. Siamo una squadra giovane ma già matura in campo, stiamo lavorando bene insieme. La nostra forza è l'equilibrio, siamo consapevoli di quanto di buono fatto ma anche di quanto lavoro serva ancora.

Siamo solo all'inizio, dobbiamo avere il coraggio di continuare a crescere e a scavare per trovare la sorgente, mettendoci sempre disponibilità, impegno e sacrificio. Ho sempre creduto nelle qualità dei miei giocatori e della mia squadra, dobbiamo ancora migliorare e possiamo essere più precisi"

"Non possiamo cambiare il nostro atteggiamento, anche se gli avversari si preparano sempre meglio per affrontarci. Stiamo facendo molto bene l'attacco alla profondità, ma bisogna essere più precisi e fare le scelte giuste per essere più pericolosi.

Non abbiamo ancora vinto niente" "Díaz e Dalot sono stati acquistati per le loro qualità e capacità, sono stati molto bravi a capire in fretta i nostri meccanismi e dare una grossa mano alla squadra. Sono giocatori giovani ma molto seri e vogliosi", aveva concluso Pioli.