Pioli: "Ibrahimovic? Staffetta preannuciata"



by   |  LETTURE 250

Pioli: "Ibrahimovic? Staffetta preannuciata"

Stefano Pioli festeggia il 3-0 allo Sparta Praga. "E' quello che eravamo prefissati, cioè di controllare la partita. E stata una buona prestazione. I giovani non sono alternative. Ho la fortuna di allenare tanti titolari.

Più si andrà avanti e più sarà difficile per me se continueranno a farsi trovare sempre così pronti”.

Le parole di Pioli

"La squadra sa stare in campo, sa leggere le partite. Venivamo da una buona prestazione dove potevamo fare meglio in fase di controllo.

Oggi abbiamo sfruttato bene gli spazi che ci hanno concesso" "Ibrahimovic? La staffetta l'avevo già preannuciata. Zlatan è un campione, probabilmente se glielo avessi chiesto avrebbe voluto continuare anche questa gara ma dobbiamo dosare gli impegni.

Avremo una gara molto difficile domenica" "Tonali ha fatto due passi in avanti, non solo uno. Non ha fatto la preparazione con noi, sta crescendo di condizione, di conoscenza dei compagni, sono molto soddisfatto. E' un giocatore molto forte, c'è grande competizione.

E' giusto che i ragazzi si giochino il posto" “Stiamo tenendo in conto tutto, giocando così spessi bruci energie mentali e fisiche. Bisogna sempre essere al massimo, trovare giocatori pronti è troppo importante.

Ci sarà poco tempo per recuperare ma siamo pronti per questo, incontreremo un avversario forte che sta raccogliendo meno di quello che merita e che l’anno scorso a San Siro ci ha messo in difficoltà. l futuro non lo possiamo prevedere, pensiamo alla prossima partita.

L'Europa League è difficile e competitiva, testa al lavoro e piedi ben piantati per terra perché arriveranno anche le difficoltà", ha concluso Pioli, che aveva parlato anche alla vigilia. "Un girone tosto, difficile, che ci metterà alla prova e che ci dovrà far confermare le prestazioni di alto livello.

Lo Sparta ha vinto tutte e sei le partite di campionato, è rimasta in 10 nella prima giornata ma è stata in partita contro il Lille. Sarà un'avversaria difficile da superare" "È normale che i miei giocatori non fossero soddisfatti del 3-3 con la Roma, avevamo la possibilità di vincere.

Cerchiamo di pretendere sempre il massimo, ma siamo usciti dal campo con la consapevolezza che questa è la strada giusta da seguire" "Qualche cambio di formazione sicuramente ci sarà, stiamo giocando e spendendo tanto.

Il momento è importante ma molto faticoso: con Ciprian ho parlato ma ha la mia piena fiducia e quella di tutti i compagni. I giocatori si devono aiutare e stimolare da soli, ed è quello che stanno facendo. La formazione non la sanno ancora neanche i giocatori, sono tutte valutazioni che farò tra l'allenamento di oggi e la rifinitura di domani. Non mi piace parlare di turnover, metterò in campo una squadra forte e competitiva", aveva concluso Pioli.