Pioli: "Ibra e Duarte? Non dipende da noi"



by   |  LETTURE 926

Pioli: "Ibra e Duarte? Non dipende da noi"

Stefano Pioli è in testa alla classifica: "Sono soddisfatto della partita di stasera. L'importante è aver iniziato così, esserci riusciti è un buon inizio, ci deve dare positività e fiducia in vista del futuro.

Siamo squadra, avremo presto partite difficili ed impegnative ma ci arriveremo con il giusto entusiasmo. Romagnoli potrebbe essere a disposizione per il derby"

Le parole di Pioli

"E' vero che stiamo cercando un difensore centrale perché abbiamo parecchi infortunati e un calendario impegnativo.

Stiamo cercando, manca poco. In questo periodo abbiamo fatto a meno di tanti giocatori, ho costretto molto di loro a giocare sempre. Mi auguro di recuperare gli infortunati, poi ci giocheremo gara per gara per continuare a migliorarci.

Per Rebic sarà importante la settimana prossima, ha ancora un po' di dolore al gomito. Romagnoli potrebbe essere a disposizione per il derby, per Musacchio ci vorrà un po' di più. Per Ibra e Duarte non dipende da noi"

"Mi piace questa squadra, questa società, stiamo bene insieme, siamo un gruppo molto giovane, deve lavorare tanto e bene, deve provare a migliorare. Sappiamo benissimo delle difficoltà che incontreremo, in Italia ci sono sette squadre molto forti, a fine anno solo le prime quattro saranno contente, noi dobbiamo fare di tutto per le posizioni migliori"

Stefano Pioli aveva festeggiato la qualificazione alla fase a gironi di Europa League. "I rigori sono una lotteria, ma i ragazzi se la sono meritata per lo sforzo, per tutto il lavoro che è stato fatto. E' ovvio che sono soddisfatto"

"Ero stato sempre sicuro che i ragazzi potessero ribaltare il risultato. Poi nei rigori loro hanno avuto tre volte la possibilità di chiuderla, la speranza c'era. Sarebbe stato un peccato, era il primo obiettivo stagionale di un percorso iniziato l'anno scorso.

I ragazzi sanno meglio di me che ci sono situazioni in cui bisogna essere più efficaci. La fatica si inizia a sentire, questo è un grande risultato. I risultati positivi aiutano a recuperare prima. Il gruppo non sarà mai più un problema, questo è un gruppo che lavora bene, sta bene.

Non pensiamo di essere i migliori al mondo o in Italia, puntiamo ad essere competitivi ai massimi livelli, si può migliorare. A Lorenzo Colombo ho dato una pacca sulla spalla, gli ho detto che è merito suo se abbiamo preso il rigore al 120', ha fatto una spizzata giusta. Per lui è stata una palestra importante", aveva concluso Pioli.