Rebic, escluse fratture al gomito sinistro



by   |  LETTURE 315

Rebic, escluse fratture al gomito sinistro

Ante Rebic e il Milan tirano un sospiro di sollievo.

Le condizioni di Rebic

"AC Milan comunica che in seguito alla lussazione al gomito sinistro subita nella sfida Crotone-Milan, Ante Rebić è stato sottoposto ad esame TAC che ha confermato l'assenza di fratture e ad ulteriori indagini che hanno escluso complicanze vascolo-nervose periferiche.

Fra una decina di giorni è prevista una risonanza di controllo con valutazione specialistica" Stefano Pioli ha parlato a caldo dopo il 2-0 di Crotone. "Era una partita difficile, complicata. Stiamo giocando spesso e siamo a inizio stagione, è impensabile mantenere sempre i ritmi alti.

Abbiamo gestito bene, creando buone situazioni e rischiando poco. Non è stata la migliore partita ma era insidiosa. Spero che l’infortunio di Rebic non sia di lungo tempo. Tempo di recupero? Sembra che non ci sia frattura ed è una buona notizia, questo diminuisce molto i tempi di attesa.

Con l’assenza di Ibrahimovic siamo un po’ stretti lì”. "Siamo grandi per pensare alla prossima partita. Dobbiamo ragionare gara per gara -e cercare di crescere e migliorare perché sono tante le situazioni in cui possiamo fare meglio.

Stiamo passando anche un momento un po' delicato tra infortuni e qualcuno che non c'è. Dobbiamo stringere i denti. Sapevamo che questa è una settimana molto importante con 2 partite di campionato e l'ultima partita decisiva per entrare nei gironi.

Adesso dobbiamo recuperare energie. Diaz e Tonali? Sono soddisfatto delle loro prestazioni. Hanno bisogno di giocare, di avere minuti nelle gambe e di farsi trovare pronti. Non sono ancora al 100% ma potranno dare una grande mano alla squadra"

Stefano Pioli aveva parlato dopo la gara vinta contro i norvegesi del Bodo/Glimt. "La sofferenza fa parte di queste gare, era un avversario con attaccanti molto veloci e che sta bene. Bravi a stare dentro la partita dopo il loro gol, potevamo gestire meglio dopo il nostro doppio vantaggio.

Non avendolo fatto, faticare alla fine ci stava. Ibra-dipendenti? Questa storia ci sarà sempre. Quando c'è sarà sempre un valore aggiunto, ma non credo che sia così. La squadra è stata squadra"

"Gli attaccanti esterni sono giocatori di qualità, soprattutto Hauge. Mi ha impressionato anche il difensore centrale di sinistra. E' sicuramente una squadra di buon livello e infatti è in testa nel campionato norvegese.

Sapevamo delle difficoltà che avremmo incontrato e infatti ci sono state. Ci aspettavamo questo tipo di difficoltà, ma siamo stati brave a superarle" "Una delle cose più positive per me è stato il carattere.

Sul 3-1, però, per un attimo abbiamo pensato di aver chiuso la partita. Al gol subito del 3-2 ci siamo forse spaventati. Loro sono un po' più avanti di noi come condizione, ci hanno creato qualche difficoltà", aveva concluso Pioli.