Tatarusanu: "Milan, mi piacciono le sfide"



by   |  LETTURE 247

Tatarusanu: "Milan, mi piacciono le sfide"

Ciprian Tatarusanu è il nuovo vice di Donnarumma al Milan.

Le parole di Tatarusanu

"Sono felice della chiamata del Milan. Quando una squadra così importante nella storia del calcio ti cerca, che ha avuto tanti giocatori forti, si prende subito in considerazione di venire al Milan.

Sono stato secondo solo al Lione, non è facile. Ti devi allenare al 100% sapendo che la domenica non sarai in campo. Però a me piacciono le sfide, darò sempre tutto e spero di aiutare la squadra quando avrò l'occasione.

Donnarumma? È giovane solo per l'età. Io come portiere posso rubare da ognuno qualcosa. È un mestiere in cui si impara ma anche in cui si ruba" Paolo Maldini ha parlato in occasione della presentazione di Tonali.

"Ha coronato il suo sogn. Il calcio è sempre meno votato al sentimentalismo, ma la sua è una bellissima storia. Chiesa? È uno dei migliori talenti italiani, ma sono sincero: non è mai esistita una trattativa con la Fiorentina per Chiesa, è questo lo stato dei fatti ad oggi"

"L'idea è di migliorare la squadra sempre. Le priorità sono state coperte, ma adesso abbiamo qualche problemino coi centrali di difesa per via degli infortuni. Tutto quello che riusciremo a fare da qui ad ottobre sarà volto a migliorare la squadra.

Shamrock Rovers? Siamo pronti, spero di sì, è una partita che ci fa parecchia paura. È una squadra che sta bene, prima nel proprio campionato, mentre noi abbiamo qualche problema. Rebic squalificato, Leao infortunato...giochiamo fuori casa in gara secca, siamo giustamente preoccupati"

"Ci sono degli obiettivi comuni, a volte le idee sono discordanti, ma con una linea comune le cose sono molto naturali. I risultati ottenuti nel post-lockdown sono evidenti e frutto di una programmazione che era già partita l'anno scorso.

Il fatto che non ci sia Boban mi rattrista, è un mio caro amico, senza di lui siamo meno forti, ma cerchiamo di arrivare ad un'idea comune" Sandro Tonali è stato presentato come nuovo giocatore del Milan.

"La mia passione per questa squadra parte da molto lontano, dalla mia città e da mio padre che me l'ha trasmessa. Sin da piccolo sono milanista. Venire a giocare al Milan è importante, il mister mi ha spiegato nei dettagli cosa dovremo affrontare e mi farò trovare pronto nel momento del bisogno"

"Mi sento pronto a gestire questo aspetto del calcio, ne ho parlato coi miei genitori e sono convinto che come sono riuscito a respingere gli elogi quando erano pochi, posso farlo anche quando aumentano. Devo pensare solo al campo.

La maglia del Milan è quella che volevo indossare da molto tempo. Con Cellino ho avuto un ottimo rapporto, mi ha sempre capito molto e mi ha detto di scegliere dove avrei voluto giocare. Ho chiesto io al presidente di accettare l'offerta del Milan e mi è venuto incontro", ha concluso Tonali, ultimo arrivato con Tatarusanu.