Raiola: "Ibra? La trattativa va avanti"



by   |  LETTURE 241

Raiola: "Ibra? La trattativa va avanti"

Mino Raiola ha parlato a Sky di Zlatan Ibrahimovic: "Niente raduno, per il momento. La trattativa sta andando avanti, stiamo parlando, non è solo una questione di soldi, c'entrano anche le convinzioni e lo stile.

I matrimoni si fanno in due e io sono ottimista, se si continua a parlare è per trovare delle soluzioni"

Le parole di Raiola

"Non dico niente di Gigio Donnarumma perché so che è una questione sensibile, soprattutto per quanto riguarda i tifosi.

Non è il momento di parlarne. Con Bonaventura stiamo valutando da vicino un paio di proposte e credo che in pochi giorni si arriverà a una definizione del suo nuovo club" "Pirlo? E' una bella sorpresa, anche se sarà difficile visto quanto si viene criticati quando si guida la Juventus.

Se allena come giocava non ce ne sarà per nessuno, nemmeno per Guardiola. Bernardeschi? Stiamo parlando, ci stiamo conoscendo, è un ragazzo molto consapevole. Ha capito che da adesso parte una nuova carriera, visto che cambia l'allenatore e il sistema di gioco.

Se lui e la Juve valuteranno che è il caso di continuare insieme, ben venga, altrimenti guarderemo da altre parti. De Ligt? Ragazzo e giocatore straordinario. Ora è fermo per l'infortunio ma i bianconeri hanno in mano un tesoro"

Chiosa su Balotelli: "Era iniziato tutto bene, poi ci sono state queste incomprensioni con Cellino. Mi metto in mezzo anch'io, non mi tiro indietro. Abbiamo scelto la strada del silenzio, il mondo intero ha già una sua opinione su Mario.

Va cambiata coi fatti, il Covid certo non ci ha aiutato. Però adesso stiamo parlando con varie squadre per ripartire. Di certo lui non è finito e di attaccanti come lui il calcio ha bisogno come l’acqua. Anche in Italia può avere mercato, stiamo parlando con un paio di squadre"

Gerard Deulofeu sogna un ritorno in rossonero. "Il Milan è un'opzione per il mio futuro" "A Milano sono stato veramente felice, ho passato sei mesi meravigliosi e lì è nata mia figlia.

Anche andare in Spagna è un’opzione, così come altri club di Premier League, ma prima di tutto serve un accordo per lasciare il Watford. Sto molto meglio, ho migliorato poco a poco le mie condizioni dopo la rottura del legamento crociato rimediata nello scorso mese di febbraio.

Voglio tornare presto ma con precauzione, non c’è fretta anche se mi manca giocare. A livello personale questa stagione è stata un disastro", ha concluso prima delle parole di Raiola.