Ibrahimovic: "Io non invecchio mai"



by   |  LETTURE 143

Ibrahimovic: "Io non invecchio mai"

Zlatan Ibrahimovic ha dato spettacolo anche davanti ai microfoni dopo la partita con la Sampdoria. "Sono come il vino? Come Benjamin Button, sono sempre stato giovane, mai vecchio. Pioli ha fatto un gran lavoro senza sapere del suo futuro, la squadra crede in lui.

Lo rispetto"

Le parole di Ibrahimovic

"Quando segno è sempre positivo, così aiuto la squadra. Speriamo di continuare così, ho ancora la forza di fare gol. Mi dicono che sono vecchio e mi stanco ma mi sto solo riscaldando (ride, ndr).

Davanti c'è un'altra mentalità da parte di tutti, siamo più concreti ed aggressivi. In Serie A non si presentano tante occasioni, devi sfruttarle. Sono contento per Pioli, quando si lavora forte ti ritorna sempre qualcosa.

Il rinnovo di contratto è meritato" Stefano Pioli sorride dopo il poker rifilato alla Samp a Marassi. "La cosa importante era giocare bene e vincere, noi potevamo pensare solo a noi. Abbiamo vinto una partita che potevamo chiudere anche prima, ma abbiamo fatto bene.

Finalmente siamo squadra. Abbiamo la fiducia figlia dei risultati, anche con squadre forti, che ci hanno aiutati" "Ibra è stato determinante per la nostra crescita, la sua condizione sta migliorando, e sta dimostrando di essere ancora determinante.

Ci sono tutte le condizioni e le intenzioni per andare avanti a livello tecnico. Sul lato economico, io posso fare poco. Lui mi dice che si trova bene, che qui è molto felice e lo dimostra col lavoro che fa tutti i giorni.

Un attaccante per l'anno prossimo? La società sta puntando sulla continuità e credo che qualche miglioria si possa avere. Ma penso che non abbiamo bisogno di tanti interventi, ma ci sono situazioni che vanno affrontate.

Dobbiamo finire bene" "Da domenica, i ragazzi avranno tre settimane di riposo. Giocheremo subito nei primi 20-25 giorni ben sei partite. Sarà un inizio faticoso, ma ho ragazzi giovani e di giusta mentalità.

Non sono preoccupato se dovessero esserci più impegni. Non dovremo puntare ad una competizione piuttosto che un’altra”.