Massara: "Sempre creduto in Pioli"



by   |  LETTURE 330

Massara: "Sempre creduto in Pioli"

Il ds del Milan Frederic Massara è soddisfatto del rinnovo di Stefano Pioli. "Non erano in pochi a credere in lui. Noi abbiamo sempre creduto nel suo valore. Ha dato tanto a questa squadra, ha fatto crescere diversi giocatori e ha dato un gioco spettacolare.

E tutto questo già da gennaio, prima del lockdown. È stata una decisione ponderata e meritata da parte sua"

Le parole di Massara

Capitolo Ibrahimovic. "Stiamo giocando ogni tre giorni, ma appena avremo tempo parleremo seriamente.

Vogliamo confrontarci con lui. Lui è sereno e determinato, agguerrito. È il solito Ibra insomma. Un campione che ci sta dando un contributo indiscutibile, di cui non possiamo non tenere conto" "Stiamo già facendo delle valutazioni e ora le faremo in maniera più approfondita con il mister.

Qualche approfondimento è già stato fatto, ma è ancora un po' presto. Meglio concentrarci sui nostri giocatori. Il budget? Lo definiremo in questi giorni, siamo convinti di poter allestire una squadra ancora più competitiva.

Abbiamo ereditato una situazione finanziaria complicata, quindi dobbiamo agire in maniera virtuosa, ma allo stesso tempo far crescere la squadra" Stefano Pioli si gode intanto la conferma sulla panchina del Milan fino al 2022: "Sono molto felice, lo sapevo da un paio di giorni e allenare un club così prestigioso anche nelle prossime stagioni è molto importante.

Questa squadra può crescere ancora molto. Il nostro futuro è adesso, possiamo fare ancora tanto in queste tre partite che mancano" "Sono sempre rimasto concentrato sul presente e il club è sempre stato corretto con me, perché mi hanno sempre detto che niente era deciso e che la scelta sarebbe stata fatta a campionato finito.

Io ho sempre pensato al campo, sapevo le qualità della squadra e se non fosse ripreso il campionato sarebbe stata una stagione di rimpianti perché anche prima avevamo fatto vedere qualcosa di buono. Da gennaio saremmo terzi in classifica"

"Zlatan è Zlatan, chiaramente non era contento dopo il Bologna e ho faticato a dirgli le mie motivazioni. Io devo pensare alla squadra e sapevo contro i rossoblù che dovevo pensare alle partite successive visto il risultato acquisito.

Sceglierò sempre pensando alla squadra e non al bene del singolo" Resta da capire che cosa succederà a settembre, quando stando alle parole di Spadafora i tifosi rossoneri potrebbero tornare ad ammirare Ibra dal vivo. Se lo augura anche Massara.