Maldini: "Se resto? Non dico niente"



by   |  LETTURE 216

Maldini: "Se resto? Non dico niente"

Paolo Maldini ha rilasciato qualche breve dichiarazione a Radiorossonera all'uscita da Milanello.

Le parole di Maldini

"L'incontro per Rebic? Voi mi conoscete no? Se resto? Non dico niente. Contento per la conferma di Pioli? Eh beh..."

. Maldini era stato più loquace sul sito del club. "Stefano è diventato il nostro allenatore in un momento molto difficile. Abbiamo sempre sostenuto che ci sarebbe voluto del tempo per vedere i risultati del suo lavoro e abbiamo avuto la conferma che la qualità e la professionalità pagano sempre.

Stefano è l'uomo giusto per guidare la squadra che vogliamo: una squadra di successo, giovane e affamata di vittorie" Anche l'a.d. rossonero Ivan Gazidis aveva commentato la conferma di Pioli: "Sono molto felice per questo accordo.

Stefano ha dimostrato di essere in grado di offrire quella visione del calcio che pensiamo e vogliamo per il nostro club, un calcio entusiasmante, moderno e appassionato" "Questa non è una decisione basata sulle recenti vittorie, ma sul modo in cui Stefano ha costruito spirito di squadra e unità di intenti, il modo in cui ha migliorato le prestazioni dei singoli giocatori e del collettivo, il modo in cui ha fatto sua la nostra visione, e su come trasferisce la sua personalità e i valori del nostro club"

Ovviamente ne ha parlato anche Stefano Pioli: "Sono molto felice, lo sapevo da un paio di giorni e allenare un club così prestigioso anche nelle prossime stagioni è molto importante. Questa squadra può crescere ancora molto.

Il nostro futuro è adesso, possiamo fare ancora tanto in queste tre partite che mancano" "Sono sempre rimasto concentrato sul presente e il club è sempre stato corretto con me, perché mi hanno sempre detto che niente era deciso e che la scelta sarebbe stata fatta a campionato finito.

Io ho sempre pensato al campo, sapevo le qualità della squadra e se non fosse ripreso il campionato sarebbe stata una stagione di rimpianti perché anche prima avevamo fatto vedere qualcosa di buono. Da gennaio saremmo terzi in classifica"

"Ho sempre parlato anche con Gazidis, subito dopo le voci su Rangnick. Mi ha garantito sempre che nessuna scelta era stata fatta e sarebbe stato valutato il lavoro dell'allenatore e della squadra nel campionato. Ovviamente ho più rapporti con Maldini e Massara perché sono spesso a Milanello, ma anche Gazidis ha sempre apprezzato il lavoro. Lunedì sera mi ha chiamato per dirmi che mi avrebbe confermato anche per le prossime stagioni"