Pioli: "Non siamo in riserva di benzina"



by   |  LETTURE 358

Pioli: "Non siamo in riserva di benzina"

Stefano Pioli si coccola fin che può il suo Milan. "Abbiamo avuto un gruppo di partite piuttosto dispendioso. Ora ci aspettano Sassuolo e Atalanta, due avversarie di grandissimo livello. Dobbiamo rimanere sul pezzo.

A me interessa che la benzina duri fino al 2 agosto, ma la squadra in questo momento non è in riserva, dobbiamo affrontare queste sfide come quelle precedenti"

Le parole di Pioli

"Calhanoglu per me ha tutte le qualità tecniche, tattiche, fisiche e mentali per essere un top player.

Può ancora crescere e sono convinto che può diventare un punto di riferimento di questa squadra. Bennacer è un centrocampista completo, che sa fare entrambe le fasi di gioco e che ha sfruttato nel migliore dei modi il cambio di sistema.

Il ruolo in cui gioca ora è il migliore per le sue caratteristiche" "Ibrahimovic si è arrabbiato perché voleva giocare tutta la partita e segnare. Le ultime due prestazioni di Ibra sono state di grandissimo livello, ma è chiaro che giochiamo ogni due giorni e la squadra ha bisogno di Ibra dall’inizio: deve stare bene"

"Dobbiamo cercare di essere pericolosi in avanti. È chiaro ed evidente che la presenza di Ibrahimovic ci dà tante soluzioni. I numeri di questo periodo sono eccellenti, ma pensiamo alla partita di domani perché il Sassuolo gioca un calcio completo e totale, e dunque dovremo stare dentro la partita"

Pioli ha concluso la conferenza stampa parlando di Donnarumma. "Raggiungere 200 presenze con la maglia del Milan a un’eta così giovane è un traguardo importante, ma deve avere ambizione. Deve continuare a lavorare ancora di più, perché può diventare il portiere più forte del mondo.

Ha tutte le qualità tecniche e morali per essere un grandissimo" Stefano Pioli aveva parlato anche dopo il 5-1 sul Bologna. "La squadra diverte e soprattutto si sta divertendo. Questo è quello che traspare e che mi rende felice.

Abbiamo giocato una partita di alto livello, contro un avversario particolarmente pericoloso. Abbiamo consapevolezza e fiducia. Siamo soddisfatti, ma dobbiamo rimanere sul pezzo" Sulla sostituzione di Ibrahimovic. "Non ho capito cosa mi abbia detto onestamente, ma io devo gestirlo.

Giochiamo ogni tre giorni, lui ha avuto un infortunio. Sta migliorando e nelle ultime due partite è stato un punto di riferimento, ma devo dosare le forze di tutti"