Pioli: "Non mi sento vittima sacrificale"



by   |  LETTURE 344

Pioli: "Non mi sento vittima sacrificale"

Stefano Piol è deluso dal pareggio in extremis con la Spali: "E' stato un passo indietro soprattutto nel risultato. Abbiamo cominciato bene, ma nei tre tiri concessi abbiamo subito due gol. Avevamo tutto il tempo per riprendere la sfida.

Abbiamo comandato la partita, ma serviva molta più attenzione e determinazione. Sono contento della reazione, ma a livello tecnico dovevamo fare molto meglio"

Le parole di Pioli

"Leao? La sua presenza sta diventanto più determinante, ma credo possa fare ancora meglio specie nel prendere le decisioni giuste con grinta.

Ibra è importante, ma ovviamente deve ritrovare la condizione. Ci aspettano tre partite stimolanti contro avversari forti, ma possiamo giocarcela con tutte" "Valiamo più del settimo posto. Abbiamo l'obiettivo di migliorare la classifica.

Facciamo cose buone, ma abbiamo qualche limite che a volte non ci permette di vincere le partite. Oggi con generosità abbiamo conquistato un punto alla fine, ma il nostro obiettivo non deve essere il settimo posto. Qui con la Spal abbiamo buttato via un'occasione, ora ci proveremo nelle prossime partite che, ripeto, saranno difficili ma stimolanti"

Capitolo Rangnick. "Io lavoro con passione e serietà per fare il meglio con questi giocatori. Nel futuro sarà quel che sarà, ma sono troppo concentrato sul nostro campionato per pensare ad altro. Le scelte verranno fatte alla fine, ma non sono né ansioso né mi sento una vittima sacrificale.

Mi sento allenatore del Milan e sono orgoglioso di esserlo" Pioli conclude parlando di Paquetà. "Ha fatto una buona partita, ma da lui mi aspetto qualche giocata più determinante. Ha qualità e può fare meglio l'ultimo passaggio, ma anche al tiro.

Dovrà lavorare ancora meglio e crederci di più" Simon Kjaer intano resta in rossonero. "Milan e Siviglia hanno trovato l'accordo per estendere il prestito con diritto di riscatto fino al termine della stagione", ha confermato in esclusiva a SportMediaset.it l'agente del difensore Mikkel Beck.

"Kjaer vede il suo futuro al Milan e la situazione coronavirus non ha cambiato la sua prospettiva. Sta facendo un lavoro fantastico in rossonero con ottime prestazioni e buoni risultati" Per la gioia di Pioli.