Pioli: "Rangnick? Non mi interessa"



by   |  LETTURE 398

Pioli: "Rangnick? Non mi interessa"

Stefano Pioli si gode il 4-1 di Lecce che ha rilanciato il suo Milan alla ripresa del campionato. "Abbiamo giocato bene contro un avversario che ha preferito aspettarci. Abbiamo trovato gli spazi per fare bene, anche se potevamo evitare di rimettere in partita il Lecce.

E' un successo importante, avevamo bisogno di vincere questa partita perché crediamo nell'Europa e ci giocheremo tutto in queste 11 partite. Abbiamo le qualità per giocarsela alla pari con tutti. Questo successo vogliamo dedicarlo a Pierino Prati, ha fatto la storia del Milan"

Le parole di Pioli

Ibrahimovic, ancora fermo ai box per infortunio, stavolta non è servito. "Zlatan è importantissimo per noi, ma ho avuto segnali importanti dai ragazzi in campo. Abbiamo provato diverse soluzioni e stasera col Lecce abbiamo fatto bene.

Avere più soluzioni diverse sarà fondamentale perché è impensabile pensare che tutti i giocatori possano giocare sempre. Leao Sa che deve fare di più per mettere a disposizione il suo talento per sé e per la squadra.

Sono contento di come è entrato, ma è giusto pretendere di più da lui perché ha tanto da dare" "Per il nostro gioco servono giocatori intelligenti che sappiano muoversi e mettere in difficoltà la difesa avversaria.

Ho la fortuna di avere questi giocatori che sanno leggere le situazioni e muoversi bene per dare pochi punti di riferimento all'avversario. Leao ha la fisicità, ma va ancora in difficoltà a giocare come punta centrale perché gli piace muoversi molto"

"Per Kjaer Dovrebbe essere un trauma distorsivo. Recuperiamo Duarte, mentre Musacchio è out. Speriamo di recuperare Simon perché ci aspettano tanti impegni ravvicinati e difficili" Chiosa di Pioli sul futuro: c'è sempre l'ombra di Rangnick: "A me non interessa di chi si parli.

Io mi trovo bene con la squadra e meritiamo di finire bene il campionato. Il futuro non mi preoccupa e non mi interessa. Vogliamo solo finire bene e fare il massimo"