Pioli: "Juventus-Milan, pesa quel rigore"



by   |  LETTURE 448

Pioli: "Juventus-Milan, pesa quel rigore"

Al termine della sconfitta con la Juventus costata l’uscita del Milan dalla Coppa Italia, Stefano Pioli ha esternato la sua delusione. “Mi spiace dirlo, è chiaro che nel doppio confronto pesa il rigore dell’andata.

Poi è chiaro che noi abbiamo subito troppo la pressione iniziale della Juventus, troppi errori tecnici che ci hanno messo in difficoltà. Ingenuità nell’inferiorità numerica. Poi abbiamo fatto una grandissima partita dal punto di vista difensivo, Romagnoli e Kjaer hanno fatto una partita eccezionale in marcatura e come interventi.

Ma abbiamo avuto anche due occasioni per andare in vantaggio. Era uno dei nostri obiettivi, non ci siamo riusciti. Ora dovremo conquistare l’Europa attraverso il campionato”.

Le parole di Pioli

“Sono stati due pareggi, la differenza è stata sottile.

Nelle due partite non abbiamo giocato peggio dei nostri avversari. avendo preso gol in casa dovevamo farlo qui. Abbiamo fatto una partita eccezionale dal punto di vista delle marcature, degli interventi. Possiamo essere solidi in vista del campionato.

Abbiamo tante partite, peccato volevamo andare a Roma a giocare la finale”. “Credo che dobbiamo avere più continuità di rendimento. La squadra ha fatto partite ottime, ma non siamo riusciti a portare a casa risultati he meritavamo.

Dobbiamo essere più concreti, determinati, attenti e compatti nel corso della gara. Abbiamo le qualità per finire bene, ma abbiamo avversari che meritano tanto rispetto e quindi dovremo metterci del nostro”.

Alla vigilia Pioli aveva invece così parlato: "Partiamo alla pari, abbiamo uno svantaggio di risultato, ma abbiamo le qualità per giocarcela. Abbiamo voglia di passare il turno, ci proveremo. Riprendere a giocare è la cosa più importante e bisogna farlo in sicurezza, questo è chiaro.

Noi del Milan siamo stati molto attenti, abbiamo preso le precauzioni necessarie e siamo sempre favorevoli alla ripresa del campionato. E' chiaro che la mancanza di tifosi è un danno enorme, in questo momento è il male minore e non si può fare altrimenti.

Noi amiamo tutti questo sport e ora che possiamo tornare a giocare dobbiamo farlo con passione per cercare di dare divertimento e svago ai tifosi di calcio che ci seguiranno da casa"