Ibrahimovic: "Dio è tornato"



by   |  LETTURE 552

Ibrahimovic: "Dio è tornato"

Zlatan Ibrahimovic è tornato a Milano. Lo sbarco è avvenuto lunedì in serata dopo due mesi nella sua Svezia, dove si è comunque potuto allenare con dell’Hammarby, club di cui è diventato azionista.

Ha perfino giocato un'amichevole, un lusso impensabile in Italia in questo periodo di emergenza legato al Coronavirus. Ibra avrebbe dovuto sottostare al regime di quarantena e isolamento per 14 giorni, ma gli esiti dei due tamponi sono risultati negativi e questo periodo di quarantena potrà essere evitato.

Il tutto è stato celebrato su Instagram con la solita 'modestia' “Dio è tornato e vi guarda dall’alto”, ha pubblicato a commento di una foto dal balcone di casa, affacciato davanti ai grattacieli del capoluogo meneghino.

Nel pomeriggio aveva pubblicato una piccola diretta Instagram – poi rimossa – in cui diceva: “Il mio lavoro, la mia passione, ricordatevelo”, mentre riprendeva il centro sportivo di Milanello e inquadrava lo stemma del Milan sulla tuta dei pantaloni.

Sembrerebbero tutti segnali incoraggianti anche per quanto riguarda il rinnovo del contratto con i rossoneri ma in realtà se e quando terminerà la stagione, la sua seconda avventura con il Diavolo arriverà al capolinea.

Anche Mino Raiola, suo storico agente, si è ormai arreso all'idea. Ibra prima di ritirarsi definitivamente dovrebbe chiudere la carriera proprio con l'Hammarby.