Che retroscena! Se Allegri è alla Juve deve ringraziare Tevez



by   |  LETTURE 12418

Che retroscena! Se Allegri è alla Juve deve ringraziare Tevez

"Dopo l'addio di Conte non era facile trovare un allenatore: c'erano due candidati, Allegri e Mancini, ma Mancini era in lizza per la Nazionale... " La dichiarazione di Marotta ha lasciato perplessi, perché in realtà anche Allegri era tra i papabili CT per il post-Prandelli e, anzi, sembrava proprio il favorito.

In ogni caso, nel bailamme generale scatenato dalle dimissioni di Conte, le sue parole sono scivolate via... Oggi, però, il Corriere della Sera svela un clamoroso retroscena: Marotta avrebbe seriamente pensato a Roberto Mancini per la panchina bianconera, ma sarebbe stato immediatamente stoppato da un big della Juventus.

"Fate come credete, ma se prendete lui preparo i bagagli e me ne vado" Queste le parole che Tevez avrebbe rivolto al DG. Tevez e Mancini, infatti, sono stati protagonisti di un caso ai tempi del Manchester City, quando l'argentino a Monaco di Baviera si rifiutò di entrare in campo a pochi minuti dal termine di una gara di Champions League tra City e Bayern.

Da quel momento Tevez scappò in Argentina rendendosi irreperibile. Il caso rientrò, quando Tevez e Mancini firmarono una tregua armata e, da allora, almeno pubblicamente, i due si comportano normalmente. Tanto che prima della sfida contro il Galatasaray l'argentino si fece immortalare da fotografi e videocamere mentre salutava calorosamente il suo ex mister. Evidentemente, però, il tempo non ha cancellato i rancori...