La Juve trema: Raiola sveste Pogba di bianconero

"La sua cessione va attuata, a prescindere. Quest'anno o al massimo il prossimo".

by   |  LETTURE 2709
La Juve trema: Raiola sveste Pogba di bianconero

La Juventus, i suoi giocatori e i suoi tifosi hanno un'unica grande speranza e un unico grande timore per questi ultimi giorni di calciomercato e riguarda il futuro di Paul Pogba. Ma se la dirigenza bianconera ha fatto capire di non voler vendere il francese, più sibillino è stato Massimiliano Allegri dopo la vittoria di domenica sul Chievo ("Tutto nella vita ha un prezzo, purtroppo.

I grandi fuoriclasse sono difficili da sostituire, ma si possono sostituire perché il calcio va avanti e ci saranno altri giocatori che andranno a sostituire quelli bravi"). E ora le parole di Mino Raiola alla 'Gazzetta dello Sport' creano definitivamente l'allarme.

"Mio padre mi ha insegnato che è meglio vendere e pentirsene che non vendere e pentirsene - ha dichiarato il procuratore -.

Se non vendi Pogba non hai i soldi che ti possono servire per costruire una squadra da vittoria finale in Champions League. Tenendolo bisogna allestire una squadra tanto forte da permettere a Paul di crescere ancora, ma senza soldi non è possibile.

La sua cessione va attuata a prescindere. E se non arriverà adesso arriverà l'anno prossimo".

Raiola ha spiegato poi perché Pogba sia arrivato proprio alla Juventus: "Voleva prenderlo il Milan e poi farlo crescere al Genoa, bocciato.

Poi anche l'Inter, che però disse di non voler fare uno sgarbo a Ferguson, bocciata anche lei. L'ho mandato in bianconero perché la Juve accettò un patto, non venderlo in prestito, dargli subito spazio e con uno stipendio da prima squadra".

Da questo punto di vista, qualcuno a Torino ringrazia...