Pirlo: "Dybala arrabbiato, è a disposizione"



by   |  LETTURE 259

Pirlo: "Dybala arrabbiato, è a disposizione"

Andrea Pirlo non è agitato per l'esordio in Champions League da allenatore, dopo averla vinta due volte da giocatore col Milan: "Farò come faranno i miei calciatori: dormirò, mangerò e poi verrò qui per vincere la partita.

Non giocherò più alla Playstation come facevo una volta. Lucescu mi ha fatto esordire a 16 anni, ho un bellissimo ricordo come allenatore e come persona. Ogni tanto ci sentiamo ancora e domani avremo modo di sfidarci"

Le parole di Pirlo

"Cristiano purtroppo ha il Covid ed è assente come sabato. Abbiamo altri giocatori che possono giocare in quella posizione come ha fatto Morata a Crotone. Non penso che cambieremo qualcosa in quella posizione, poi il resto lo decideremo domani"

"Sono tranquillo perché purtroppo non posso più giocare. Lascio un po' di emozioni ai miei giocatori. Non vedo l'ora di iniziare però come succede in questi tornei la prima partita è fondamentale.

Bisogna vincere per proseguire il girone con più sicurezze" "Per quanto riguarda Dybala ci ho parlato ieri. Era un po' arrabbiato per non aver giocato a Crotone, ma dobbiamo ricordarci che viene da tre mesi di inattività, è stato 10 giorni in hotel in Argentina prendendo medicinali perché non poteva allenarsi.

L'ho portato a Crotone per fargli fare qualche minuto, ma l'espulsione me lo ha impedito. Ora è a disposizione e vedremo il da farsi" "Per il sistema ideale di Mancini riesce far giocare due registi perché li ha.

Noi non abbiamo un regista ma mediani che insieme si trovano a meraviglia quindi il centrocampo a due è la soluzione migliore per i nostri centrocampisti" "Forse in Ucraina vi è arrivata una traduzione sbagliata.

Io non ho mai detto che vinceremo lo scudetto, ma che siamo una squadra costruita per vincere. La Juve gioca in tutte le competizioni per vincere. Nelle due trasferte di Roma e Crotone sono stati persi dei punti, però come detto siamo una squadra in costruzione. Dobbiamo lavorare e mettere in campo quello che proviamo in settimana", ha concluso Andrea Pirlo.