Paratici: "Juventus, non c'è solo Dzeko"



by   |  LETTURE 440

Paratici: "Juventus, non c'è solo Dzeko"

Fabio Paratici ha parlato di mercato a margine della partita con la Samp. "Non c'è una situazione Dzeko. C'è una situazione attaccante per la Juve. Ci serve una punta e sappiamo cosa vogliamo con grande serenità e calma.

Il mercato è ancora lungo, mancano ancora 15 giorni. Ci sono anche altre situazioni in essere, non solo Dzeko"

Le parole di Paratici

"Sappiamo bene dove vogliamo arrivare. Lavoriamo per avere un attaccante che possa giocare con Dybala e CR7.

Al momento ne cerchiamo uno solo. Abbiamo i nostri obiettivi e cerchiamo di perseguirli. Suarez? I tempi burocratici per ottenere la cittadinanza italiana sono superiori alla data della fine del mercato e della consegna della lista per la Champions.

L'abbiamo valutato perché è un grandissimo giocatore. Gli mancava un requisito per ottenere la cittadinanza italiana e abbiamo raccolto informazioni, ma non c'erano i tempi tecnici e non è mai stato vicino alla Juve"

"Per Pirlo c'è poco di sorprendente. E' un predestinato. E questa parola dice tutto. Vive tutto con una normalità incredibile. Non sente la pressione ha sempre le idee chiare ed è lucido. Sembra un allenatore che allena da tantissimi anni", ha concluso Paratici.

Ha parlato anche Pirlo: "Abbiamo fatto un ottimo primo tempo e potevamo segnare qualche gol in più. Nella ripresa abbiamo faticato un po', ma siamo stati lucidi nei momenti decisivi. Sapevamo che non sarebbe stata una partita facile con la Sampdoria"

"Ci vorrà del tempo per mettere insieme il modo di giocare che voglio io. Non voglio copiare nessuno, prenderò spunto dalle squadre che mi hanno impressionato. Non abbiamo tanto tempo, ma già nell'amichevole e contro la Samp si è visto qualcosa di buono.

Ci mancano dei giocatori" "Abbiamo quattro centrocampisti centrale che secondo me giocano meglio a due perché non sono playmaker né mezzali. Stiamo provando a giocare in questo modo, difendendoci a quattro e attaccando con un 3+2.

Per ora facciamo così, poi quando avremo tutti a disposizione potremo anche cambiare", ha fatto eco a Paratici.