Pirlo: "Fino alla fine in Champions League"



by   |  LETTURE 359

Pirlo: "Fino alla fine in Champions League"

Andrea Pirlo ha fatto un primo bilancio della prima parte di preparazione ai microfoni del canale tematico del club.

Le parole di Pirlo

“Buone impressioni, abbiamo iniziato bene con entusiasmo e voglia di fare. Dopo pochi giorni sono andati via i ragazzi con le nazionali ma continuiamo il lavoro con quelli che sono rimasti qui.

Il percorso sarà lungo. Non abbiamo tanto tempo per lavorare con molti giocatori che sono via e tanti magari che devono ancora ampliare la rosa, però con quelli che abbiamo a disposizione stiamo lavorando bene.

Spero già dalla prima giornata di aver trasmesso dei concetti. Arrivo? Mi sono trovato subito a mio agio anche perché conoscevo tutta la gente che lavora qua. È stato sicuramente di grande aiuto. L’aggressività e la voglia di riconquistare la palla appena persa.

Questa è una cosa su cui stiamo lavorando parecchio. Guardando l’ultima Champions League le squadre arrivate fino in fondo sono quelle che cercavano di recuperare la palla nel minor tempo possibile. Daremo tutti noi stessi, avremo sicuramente grande voglia di dimostrare loro che la Juventus vuole vincere il decimo scudetto consecutivo e possibilmente di arrivare fino alla fine in Champions League”.

Il fratello e agente di Gonzalo Higuian ha parlato a Tuttosport. "Gonzalo ha ancora un anno di contratto, ma la società e Pirlo hanno deciso unilateralmente di arrivare all’addio e quindi dobbiamo trovare una rescissione che rappresenti un buon accordo per tutti.

Abbiamo ricevuto tanti sondaggi da Francia, Inghilterra, Spagna, Cina, Usa. Molte proposte, ma nessuna da far tremare le gambe. Valuteremo con calma, ma due cose sono sicure: Gonzalo non giocherá più in Italia e soprattutto mai al Boca Juniors"

"Non siamo ancora entrati nei dettagli, ci siamo confrontati solo sull’aspetto tecnico. Pirlo e i dirigenti hanno deciso che non c’è posto per Gonzalo, ora cercheremo un’intesa. Sono convinto che non ci saranno grossi problemi perché abbiamo un rapporto fantastico coi dirigenti.

Penso serviranno alcune settimane anche per questioni logistiche. Sono a Buenos Aires e, non avendo ancora il passaporto comunitario, per la pandemia sto faticando a raggiungere Torino. Stiamo parlando a distanza, ma sarà importante incontrarsi"

"Ci aspettavamo che Pirlo desse una possibilità a Gonzalo visto che parliamo pur sempre di un attaccante che in questi anni ha segnato 350 goal. Per realizzarli si impiegano dieci anni, poi purtroppo ci si dimentica tutto in fretta.

L’ambizione della Juventus è conquistare la Champions League, ma non so quanti giocatori abbiamo vinto 3 scudetti realizzando complessivamente 66 reti. Però siamo gente di calcio e sappiamo che possono succedere queste cose.

Abbiamo apprezzato la schiettezza di Pirlo, che ha detto in faccia a Gonzalo quello che pensava. Non succede sempre ed è stato importante. E’ una decisione della società e comunque parliamo di grandi dirigenti che si muovono con saggezza.

Dzeko o Suarez al suo posto? Guardate le statistiche e valutate. Detto questo, non mi piace parlare di altri. Ripeto: la scelta è della Juve"