Dybala: "Il rinnovo non dipende da me"



by   |  LETTURE 292

Dybala: "Il rinnovo non dipende da me"

Paulo Dybala ha parlato alla Cnn del suo futuro con la Juventus: "Al momento non c'è nulla, davvero. Ho ancora un anno e mezzo di contratto. Sono un giocatore di questo club e sono felice di essere qui. un certo punto potrebbe esserci il rinnovo, ma dipende dalla Juve.

Altri giocatori hanno anche rinnovato" Le parole di Dybala "La verità è che il Barcellona è un club straordinario e con Messi lo è ancora di più. Sarebbe molto bello, ma anche la Juventus è un club incredibile, enorme, ricco di storia, dove oggi ci sono grandi giocatori.

C'è abbastanza qualità qui per fare due squadre e la possibilità di giocare con Buffon e Cristiano Ronaldo, che rende ancor più grande il club" Paulo Dybala ha ormai battuto il Coronavirus.

"Ora mi sento molto meglio. Non sono al cento per cento ma sto abbastanza bene. Abbiamo ripreso ad allenarci, il calcio sta tornando e presto faremo ciò che amiamo di più. Spero che possiamo divertirci e far divertire.

Penso che sarà utile perché avremo molte partite di calcio consecutive e persone come noi che adorano che questo sport meraviglioso. avranno la possibilità di vedere una partita diversa al giorno", avea detto l'attaccante della Juventus in diretta con Dele Alli, a 'Gamers without Borders' Per un Dybala pronto a tornare subito in campo contro il Milan c'è un Gonzalo Higuain fermo ai box.

“Nel corso della seduta di allenamento odierna - si leggeva nel comunicato della società bianconera - , Gonzalo Higuain ha accusato un risentimento muscolare alla regione posteriore della coscia destra. Gli esami eseguiti al J|Medical hanno escluso lesioni.

Le sue condizioni verranno monitorate nei prossimi giorni”. Ciò vuol dire che la partita di coppa Italia contro il Milan di settimana prossima è a rischio. Kulusevski, ufficializzato a gennaio dalla Juventus, ha intanto parlato alla Gazzetta dello Sport del suo futuro in bianconero.

"Juve-Parma? Che emozione quel giorno allo Stadium, un’atmosfera unica! E Ronaldo mi ha detto: ‘Benvenuto Dejan, come stai?’ Lui e Bruno Alves sono due mostri di longevità, due highlander. Un sogno imitarli.

Anche Buffon e Chiellini sono stati carini con me. Una gioia immensa per un ragazzo che li aveva visti solo in tv. Sarri è stato simpatico, mi ha messo a mio agio. Conoscevo il suo Chelsea e il suo tipo di gioco. Anche per questo ho scelto il bianconero.

L’Under 23 in estate? Allora avevo un pensiero diverso in testa di cui sono pienamente soddisfatto e che ho condiviso con il mio agente Stefano Sem. Così arriverò a Torino pronto per giocarmi al meglio tutte le mie chance”, ha concluso Kulusevski, che potrebbe trovare Dybala tra qualche mese in bianconero.