Khedira: "Possiamo vincere la Champions"



by   |  LETTURE 310

Khedira: "Possiamo vincere la Champions"

Sami Khedira non ha dubbi. "Il mio sogno è vincere la Champions con la Juve. Tre anni fa, in finale col Real Madrid, ci siamo andati vicini. Io credo che nei prossimi anni noi della Juventus potremmo vincere la Champions.

È il mio sogno ed è anche quello dei tifosi bianconeri" "Fame di vincere? C'è ancora, per questo gioco a calcio - ha continuato Khedira su Istagram -. Ho vinto quasi tutto e vincere è come una droga.

Se per un anno non vinci tutti i titoli, l’anno successivo provi a vincerli tutti" Madrid? Sono stati anni fantastici, ho vissuto momenti indimenticabili, con molte vittorie: abbiamo vinto tutti i titoli, avevamo una squadra molto forte e di gran carattere.

Per questo non dimenticherò mai quei momenti, resterò sempre tifoso dei Blancos" "I miei preferiti erano Zidane e Vieira. Sono differenti, ma eccezionali entrambi. Zidane è stato un dei migliori di sempre.

Sembrava elegante, e quello che faceva in campo sembrava semplice. Poi Vieira, forte e intelligente. Vederli giocare è stato bello e quindi volevo essere come loro" Intanto in casa Juventus alla ripresa si è fermato Higuain.

“Nel corso della seduta di allenamento odierna - si legge nel comunicato della società bianconera - , Gonzalo Higuain ha accusato un risentimento muscolare alla regione posteriore della coscia destra. Gli esami eseguiti al J|Medical hanno escluso lesioni.

Le sue condizioni verranno monitorate nei prossimi giorni”. Ciò vuol dire che la partita di coppa Italia contro il Milan di settimana prossima è a rischio. Kulusevski, ufficializzato a gennaio dalla Juventus, ha intanto parlato alla Gazzetta dello Sport del suo ultimo anno.

“In estate, quando il Ds Faggiano e mister D’Aversa mi hanno offerto quest’opportunità, hanno dimostrato grande fiducia e questa per me è stata una stagione straordinaria. Perciò ci tengo a chiuderla in bellezza.Voglio fare la mia parte per questo finale.

Non penso ai miei gol, l’importante è vincerle tutte. E voglio sfruttare ogni giorno per imparare”. “Mi attrae l’idea di misurarmi con i migliori. A maggior ragione vado lì per imparare. Non vedo l’ora di duettare con Dybala e il suo sinistro magico: in ogni caso ora so giocare in più ruoli e conto di ritagliarmi uno spazio anche a Torino.

Juve-Parma? Che emozione quel giorno allo Stadium, un’atmosfera unica! E Ronaldo mi ha detto: ‘Benvenuto Dejan, come stai?’ Lui e Bruno Alves sono due mostri di longevità, due highlander. Un sogno imitarli.

Anche Buffon e Chiellini sono stati carini con me. Una gioia immensa per un ragazzo che li aveva visti solo in tv”, ha concluso quello che potrebbe anche essere per certi versi l'erede di Khedira.