Rilasciati i tifosi arrestati ieri ad Amsterdam

Tensioni e scontri prima di Ajax - Juventus avevano portato all'arresto 120 tifosi juventini

by   |  LETTURE 329
Rilasciati i tifosi arrestati ieri ad Amsterdam

Sono stati rilasciati con l'obbligo di tornare in Italia i centoventi tifosi juventini che sono stati fermati ieri prima del match di Champions League tra Juventus e Ajax. I tifosi, se così possiamo chiamarli, erano stati fermati perchè "avevano oggetti non esattamente appropriati per andare in uno stadio"

La direttiva è stata anche poi annunciata da Matteo Salvini su Facebook. Il quotidiano olandese De Telegraaf ha fatto sapere che i supporters bianconeri erano in possesso di fuochi d'artificio, manganelli, spray al peperoncino e coltelli e si trovavano nelle vicinanze della 'Johan Cruijff Arena'

Questo poi ha portato agli scontri tra gli ultras e la polizia olandese e, successivamente, anche con i tifosi dell'Ajax, il tutto è iniziato nelle prime ore del pomeriggio per protrarsi fino all'inizio della partita.

Un'ora prima del match sono diventati sempre più violenti gli scontri tra i tifosi olandesi e la polizia, che ha caricato contro gli ultras. I tifosi dell'Ajax cercavano di organizzare una sorta di "festa" fuori dallo stadio composta da fuochi d'artificio e cori.

In serata era anche arrivata la Digos di Torino per supportare le operazioni e aiutare i colleghi olandesi. I tifosi italiani sono stati identificati e rilasciati con un foglio di via immediato.