Ronaldo: "Accuse di stupro vergognose"

In un'intervista rilasciata a Record, Cristiano Ronaldo ha parlato dei premi individuali

by   |  LETTURE 244
Ronaldo: "Accuse di stupro vergognose"

In un'intervista rilasciata a Record, Cristiano Ronaldo ha parlato dei premi individuali: "Non vivo pensando di battere i record. I premi individuali per me non sono un’ossessione. La cosa importante è contribuire ai successi della squadra, il resto viene di conseguenza.

Così è anche per i record: non sono ossessionato dal batterli, ma voglio migliorare sempre di più. Non è facile, perché ogni anno si alza il livello tecnico, tattico e fisico delle squadre.

Proprio per questo devo lavorare sempre più duramente per rimanere al top. Vincere è bellissimo ed è una cosa che mi rende felice, ma se non accade non è la fine del mondo. Penso comunque che i numeri parlino da soli”.

Sulle accuse di stupro? Disgustose. Sono comunque tranquillo perché ho la coscienza pulita e presto presto tutto sarà chiarito. Ritorno in Nazionale? Nel 2019 ho intenzione di tornare a disposizione" Sulla Juventus: “Sono stato in Spagna per molti anni, serve tempo per raggiungere gli automatismi in un nuovo club e con nuovi compagni, in un nuovo campionato, ma sono sempre più integrato nella nuova realtà.

Il club mi ha accolto in un modo fantastico, la città, i tifosi, tutti. Io e la mia famiglia siamo molto felici. La Champions? La Juventus ha questo obiettivo ogni anno, ci è andata molto vicino, ma ci sono anche altre squadre che possono vincere.

Il trofeo è solo uno, non deve diventare un’ossessione per noi. Lotteremo comunque con tutte le nostre forze per raggiungere questo trofeo”.