Juve, Marchisio parla del suo addio e di Ronaldo

Claudio Marchisio ha salutato la Juventus proprio dopo l'arrivo di Cristiano Ronaldo e nell'intervista rilasciata a La Stampa ha ammesso di essere stato sgridato dai suoi figli

by   |  LETTURE 1320
Juve, Marchisio parla del suo addio e di Ronaldo

Claudio Marchisio ha salutato la Juventus proprio dopo l'arrivo di Cristiano Ronaldo e nell'intervista rilasciata a La Stampa ha ammesso di essere stato sgridato dai suoi figli: "I miei figli mi hanno sgridato: 'Papà, arriva lui e tu te ne vai?'

Tutti trattano Ronaldo come una star di Hollywood e ha pressioni assurde che in campo non si vedono quasi mai. È arrivato qui rincorso da problemi: il fisco spagnolo, le accuse di stupro, non sono situazioni semplici da gestire.

Ci vuole testa. Non è solo fortissimo, riesce a dare ulteriore qualità a chi ha vinto sempre. È trainante. Sulla finale di Champions del 2017?Non abbiamo vinto quindi qualcosa mancava. Credo a livello di concentrazione e determinazione...

La grinta messa a Cardiff per recuperare la partita sull’1-1 è scivolata via ed è successo ben due volte. Stessa storia a Berlino, con il Barcellona. Dani Alves raccontò a me e Barzagli che loro hanno davvero avuto paura di perdere quella sera.

In una finale non sono concesse distrazioni. Paghi tutto, ma l’ambiente bianconero adesso merita quel trofeo. Rammarico se la Juve vincesse quest’anno? Forse per un secondo mi dispiacerà, ma io sono juventino.

Sono stato su in curva, poi giù in campo ora sono tornato su in tribuna e ho vinto così tanto con quella maglia che non può esistere un rimpianto"